Home Non solo Cani e Gatti Coda bagnata nel criceto: ecco di cosa si tratta e cosa fare...

Coda bagnata nel criceto: ecco di cosa si tratta e cosa fare a riguardo

I nostri piccoli mammiferi possono soffrire di varie patologie. Vediamo insieme cos’è la coda bagnata nel criceto e coda fare.

coda bagnata nel criceto
(Foto Adobe Stock)

Prendersi cura di un animale in gabbia, come il criceto, non significa solo dargli da mangiare o pulire la sua gabbia dai bisogni, significa anche fare attenzione all’animale e ad alcuni fattori: cambiamenti fisici e comportamentali.

Ciò perché questi piccoli mammiferi possono ammalarsi proprio come tutti gli altri animali ed è compito nostro osservare il prima possibile i sintomi per poter aiutare l’animale prima che accada il peggio.

Nel seguente articolo tratteremo di una malattia molto comune e soprattutto pericolosa per la nostra piccola palla di pelo. Vediamo insieme cos’è la coda bagnata nel criceto e quali sono i sintomi che non dovremmo, per il bene dell’animale, mai sottovalutare.

Coda bagnata nel criceto: cause e sintomi

La coda bagnata nel criceto è un disturbo che consiste nella presenza di diarrea o feci molli che bagnano la coda dell’animale, da qui il nome.

criceto in gabbia
(Foto Unsplash)

Sono molti i motivi per cui il criceto potrebbe presentare tale patologia ed è molto importante conoscerli per prevenire focolai. Infatti è necessario sapere che la coda bagnato è contagiosa ed inoltre, anche se solo in alcuni casi, può causare problemi allo stomaco dell’essere umano.

La causa principale della coda bagnata del criceto, è lo stress. Solitamente ciò può accadere quando l’animale viene staccato presto dalla mamma o quando si trasferisce in un ambiente nuovo.

Anche la presenza di una grande quantità di batteri nello stomaco della nostra piccola palla di pelo, possono causare la coda bagnata nel criceto. Altri motivi per cui l’animale potrebbe presentare tale disturbo sono:

  • L’assunzione di alcuni medicinali
  • Un ambiente sporco

Essendo un disturbo abbastanza comune e pericoloso se non preso in tempo, è necessario conoscere i sintomi della coda bagnata nel criceto:

  • Presenza di diarrea acquosa nella gabbia;
  • Il criceto presenta un cattivo odore;
  • Il criceto non mangia e non beve;
  • Letargia;
  • L’animale non riesce a camminate bene;
  • Mantello sporco;
  • Presenza di infezioni;
  • Stress nel criceto.

Nel caso in cui la nostra piccola palla di pelo presenti uno dei sintomi sopraelencati, è opportuno contattare immediatamente il veterinario.

Potrebbe interessarti anche: Soffocamento nel criceto: le cause, i sintomi e il trattamento

La coda bagnata: trattamento e cosa fare dopo

Una volta portato il criceto dal veterinario, quest’ultimo per curare la nostra piccola palla di pelo può prescrivere antibiotici e in caso di necessità un ciclo di idratazione.

criceto
(Foto Adobe Stock)

Per tale disturbo non ci sono altri trattamenti, non ci sono rimedi naturali né tantomeno casalinghi. Per il bene della salute del criceto è necessario seguire i consigli dello specialista.

Dopo la visita veterinaria, è molto importante tenere il criceto sotto controllo, in una gabbia pulita e lontano da altri criceti. È opportuno lavare ogni vestito e le mani quando si entra in contatto con un criceto affetto da coda bagnata, a tal proposito è consigliato mettere i guanti.

Potrebbe interessarti anche: Le 10 cause di morte improvvisa nel criceto: l’elenco delle principali

Inoltre è molto importante che la nostra piccola palla di pelo si trovi in un posto tranquillo, pieno di confort e caldo ma non a diretto contatto con il sole o fonti di calore come il termosifone. Infine è molto importante tenere sotto controllo l’animale ed osservare eventuali suoi cambiamenti comportamentali.