Home Non solo Cani e Gatti Cina, cucciola di orso si strappa dita a morsi per liberarsi

Cina, cucciola di orso si strappa dita a morsi per liberarsi

CONDIVIDI
L'orsetta Rainbow - FOTO Animals Asia
L’orsetta Rainbow – FOTO Animals Asia

“Animals Asia” ha reso noto un episodio di estrema violenza capitato in Cina ai danni di un cucciolo di orso, una femmina di nome Rainbow. L’animale era finito in una trappola e per liberare la zampetta rimasta incastrata nella terribile morsa ha tentato di prendersi a morsi per automutilarsi. Un racconto veramente terribile, accresciuto dalle sensazioni orripilanti provate dai volontari dell’organizzazione giunti sul posto: “Quando siamo accorsi sul posto abbiamo assistito ad una scena straziante. La piccola si era strappata a morsi due dita della zampetta rimasta intrappolata. Aveva anche dei vermi tra la carne, nella bocca e nel naso oltre che sulle ferite che si era autoinflitta. Abbiamo riscontrato seri danni anche ai denti, provocati dalla forza profusa nel mordere il cavo metallico che stringeva forte attorno all’arto dell’orsa”.

L’animale ha riguadagnato la libertà a duro prezzo dopo essere stato anestetizzato e condotto all’ospedale della Riserva di Chengdu. L’episodio ha avuto luogo in una zona isolata della Cina, precisamente nella regione montuosa di Peng Zhou, nel Sichuan. Il centro di ricovero di “Animals Asia” più vicino era distante due ore di auto ed il movimento è intervenuto su richiesta della guardia forestale locale che aveva notato la presenza dell’orso, che era anche molto disidratato ed affamato. Si pensa che sia rimasto in questo stato per almeno una settimana. Rainbow ha subito anche un intervento chirurgico in seguito al quale la zampetta le è stata per forza di cose amputata, vista la gravità dell’infezione.

Animals Asia fa sapere: “E’ difficile pensare a qualcosa di più triste di questo. I cacciatori che hanno fatto questo non si fanno scrupoli nell’ammazzare e fare soffrire animali selvatici. Per fortuna la nostra riserva non era molto lontana”. Animals Asia compie ogni anno tantissimi interventi di questo tipo in Cina e Vietnam, lottando contro i bracconieri che cacciano questi animali per via della loro bile. Ed in tanti finiscono con il dover subire l’amputazione degli arti per colpa delle trappole letali. Rainbow intanto sta lentamente recuperando salute e nonostante la sua menomazione, Animals Asia sta pensando di reintrodurla in quello che è il suo habitat naturale. Anche in Italia però abbiamo problemi simili con gli orsi.