Home Curiosita Curiosità sul ghiro: cosa è interessante sapere sull’animale

Curiosità sul ghiro: cosa è interessante sapere sull’animale

Curiosità sul ghiro e sorprendenti dettagli sulla vita di questo simpatico animaletto. Scopriamo, qui, tutti gli aspetti di cui non molti sono a conoscenza.

Curiosità sul ghiro
(Foto Pixabay)

L’amico ghiro è uno tra gli animali più adorabili del nostro pianeta. Questo piccolo peloso gode di una grande fama per le sue caratteristiche e per le sue abitudini particolari. Conosciuto per essere un animale dormiglione, non è questa l’unica cosa che lo rende così unico. Vediamo, insieme, tutte le affascinanti curiosità sul ghiro e sul suo mondo.

Curiosità sul ghiro: una presenza antica e un po’ pigra

Parliamo di un piccolo roditore adorato da molti. Apprezzato per il suo aspetto tenero e il suo carattere da pigrone, il ghiro può raccontarci tante curiosità su di sé, a cominciare dalla sua storia sulla Terra. Approfondiamo qui nell’articolo.

Curiosità del ghiro
(Foto Pixabay)

Tra i tanti animali irresistibili che esistono in natura, il ghiro rientra nelle classifiche dei più curiosi, per le sue caratteristiche e il suo modo di vivere originale.

Non tutti sanno, forse, che il ghiro è un piccolo animale notturno, un mammifero appartenente alla famiglia dei roditori e che la sua storia ha inizio nell’antichità. Si tratta, infatti, di un esemplare secolare qui sulla nostra Terra, risalente al primo Eocene.

Il piccolo roditore non va oltre i 30 cm di lunghezza e si può dire che somigli ad uno scoiattolo. Con il suo musetto allungato, le orecchie piccolissime e tonde e due occhietti molto scuri, il ghiro è completamente ricoperto da una pelliccia marrone e grigia.

Anche la sua coda è molto folta e possiede degli incisivi molto aguzzi che gli permettono di rosicchiare il legno. L’animaletto può arrivare a vivere anche 6 anni se non ha problemi.

Possiamo trovare il simpatico ghiro in varie parti del mondo. In Italia è diffuso un po’ dappertutto; lo si vede, poi, in alcuni paesi dell’Europa e dell’Asia.

Frequenta luoghi meravigliosi come i boschi, intrufolandosi negli alberi per costruire il suo nido perfetto, fatto di muschio, foglie e cortecce.

Un vero dormiglione

Una delle curiosità sul ghiro più interessanti riguarda il suo dormire. A tutti sarà capitato di sentire espressioni come: “Sei un ghiro” oppure “Dormi come un ghiro”.

Questi modi di dire derivano proprio dall’abitudine del ghiro di dormire moltissimo. Il peloso va in letargo per moltissimi mesi e ama restare al calduccio nel suo rifugio anche quando è ancora giorno.

É un animale molto difficile da avvistare, poiché trascorre molto tempo rintanato ed esce alla ricerca di cibo solo quando tramonta il sole, per poi fare rientro alle prime luci dell’alba.

Adora fare provviste di cibo per il suo lungo periodo di sonno, tra cui ghiande, castagne, nocciole, bacche, uova e, qualche volta, anche gli insetti. É curioso sapere che il ghiro può nutrirsi, spesso, anche dei fiori!

Potrebbe interessarti anche: Animali che vanno in letargo: quali sono e come sopravvivono

Il ghiro e il suo mondo: un peloso molto attivo

Anche se ama molto rifugiarsi e vivere tranquillo nel suo caldo nido, il ghiro è un animale molto attivo, perché sa di dover sopravvivere. Leggiamo di questa e altre curiosità sul piccolo roditore, sul suo modo di proteggersi e di come potrebbe essere vivere con lui.

Il ghiro e le tante curiosità
(Foto Pixabay)

Il ghiro, tutt’altro che indifeso, è un peloso che sa di doversi mantenere attivo per trovare il cibo di cui ha bisogno e per proteggere la sua vita in caso di pericolo.

Indipendentemente dal suo letargo, periodo in cui si sveglia ogni tanto per nutrirsi, il ghiro è molto sveglio e agile. Il peloso, infatti, è costretto ad arrampicarsi da un ramo all’altro degli alberi e deve essere pronto a fuggire se qualcosa lo allarma.

Questo piccolino fa di tutto per non farsi acciuffare da animali predatori e salvarsi.

Mantenendo una posizione eretta, comincia a produrre un tipo di ronzio, battendo forte le zampe a terra e può addirittura perdere pezzi di coda lungo la sua fuga, sempre per non farsi prendere.

Riguardo al ronzio, dobbiamo dire che il ghiro non è affatto silenzioso, anzi! L’animale emette continui squittii, sia mentre è sveglio che durante il suo sonno.

Anche questo peloso appartiene ad una specie protetta ma soltanto da pochi anni.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.