Home Non solo Cani e Gatti Dai selfie killer ai turisti che salvano la vita ad un’orca incagliata

Dai selfie killer ai turisti che salvano la vita ad un’orca incagliata

CONDIVIDI

Non sempre i turisti sono responsabili della morte di un animale selvatico. Come è spesso accaduto negli ultimi anni si è registrato il fenomeno dei selfie killer. Ovvero, turisti che per scattare una fotografia ricordo di una vacanza sono arrivati ad uccidere esemplari come delfini, sottoponendoli a forti stress e a condizioni ambientali, fuori dall’acqua che si sono rivelate letali. Individui irresponsabili che compromettono la vita di una creatura vivente anche se solo un cucciolo.

Per fortuna, ci sono alcuni casi in cui si rivela il contrario. Come l’episodio accaduto a Papamoa, in Nuova Zelanda, dove lungo la spiaggia di Bay of Plenty, un gruppo di turisti ha contribuito a salvare la vita ad un’orca rimasta spiaggiata. L’esemplare era finito in acque basse, restando intrappolato nella sabbia e non riuscendo più a riprendere il largo. Una situazione che si sarebbe potuta rivelare letale per l’animale, se non fosse stato per il provvidenziale soccorso effettuato dai villeggianti.

Secondo quanto ricostruito, uno dei soccorritori ha raccontato che stava passeggiando sulla banchisa con la sua famiglia quando si è accorto di una coppia di orche che stavano giocando quasi a riva. Nel giro di pochi istanti, la situazione idilliaca si è però capovolta e una delle due orche è rimasta intrappolata. A quel punto, il giovane uomo si è lanciato un acqua per aiutare l’orca e nel giro di pochi istanti, altri testimoni sono andati ad aiutarlo.  Grazie alle onde, i turisti sono riusciti a spingere l’orca e dopo un primo tentativo fallito, alla seconda onda, l’orca è riuscita a disincagliarsi.

“Non avevo mai toccato una balena nella mia vita e mai avrei pensato che sarebbe accaduto. Averlo fatto, a ridosso della fine dell’anno è stato un’esperienza davvero straordinaria”, ha commentato uno dei soccorritori.

Una gioia infinita per i turisti che hanno così concluso l’anno con un gesto grazie al quale hanno lanciato un messaggio all’insegna della solidarietà e dell’amore.

 

Per vedere il video del salvataggio clicca qui

C.D.