Home Non solo Cani e Gatti ENPA avverte: “Non raccogliete cuccioli di animali selvatici”

ENPA avverte: “Non raccogliete cuccioli di animali selvatici”

CONDIVIDI
©Getty

La Protezione Animali di Savona lancia un appello affinché le persone non interferiscano nel recuperare in maniera indebita eventuali cuccioli d capriolo, lepre o daino che dovessero essere trovati in stato di apparente abbandono. Perché non è così.

Infatti le abitudini di queste specie fanno si che le mamme si allontanino dalle loro tane o dai luoghi in cui hanno riposto i loro piccoli per andare alla ricerca di cibo. Ed i loro cuccioli li aspetteranno pazientemente. Gli animalisti invitano a loro volta a comporre l’apposito numero di telefono per segnalazioni importanti, anche solo per chiarire dei dubbi.

L’ENPA spiega a sua volta che prelevare un cucciolo di capriolo, lepre o daino rappresenta una violazione della legge che tutela gli animali selvatici ed è anche un rischio enorme per la loro incolumità, perché tali animali vengono in tal modo estirpati dal loro habitat naturale, cosa che potrebbero pagare a volte anche con la vita.

Inoltre l’allattamento artificiale e l’essere relegato alla stregua di un animale domestico non consentirà a questi esserini di poter diventare autosufficienti una volta cresciuti e rimessi in libertà. Verrà fatto loro esclusivamente del male, seppure in maniera inconsapevole. Il prelievo non autorizzato di un animale selvatico rappresenta una violazione penale che può essere punita con multe fino ad un massimo di 1500 euro. L’ENPA rende noto infine il numero telefonico al quale rivolgersi: 010 721 2178.