Home Non solo Cani e Gatti TOP 10 – Le punture di insetti più dolorose in assoluto

TOP 10 – Le punture di insetti più dolorose in assoluto

CONDIVIDI

vespa guerriera

Ecco i dieci insetti le cui punture risultano essere le più dolorose in assoluto secondo l’entomologo Justin Schmidt, che ne ha provate di persona a centinaia. Roba da farci rivalutare le comunissime, care vecchie zanzare.

Al decimo posto c’è la Vespula pensylvanica del Nord America, o Vespa del sudore: proveniente dalla Pennsylvania, questo insetto colpisce come un sigaro sulla lingua e si difende in sciami. Il suo morso è caldo ed intenso.

Nona posizione per il Calabrone Giapponese, che causa un intenso e profondo bruciore per circa dieci minuti, a causa di un veleno che nel peggiore dei casi può provocare necrosi dei tessuti finanche l’arresto cardiaco. Alla larga!

L’ottavo posto nella scala delle punture di insetti più dolorose spetta alla Dolichovespula maculata, detto anche “Calabrone Faccia Calva”, che oltre a forte dolore dà luogo pure a prurito insopportabile ed infiammazioni, e punge gli esseri umani quasi esclusivamente al volto.

Settima posizione per la Formica di velluto. E qui cominciamo davvero a farci male pesante: la Dasymutilla klugii è tecnicamente una vespa e la sua puntura è una vera e propria tortura paragonabile all’immergere una parte del corpo nell’olio bollente. Impossibile non urlare dal dolore. Questi insetti si riconoscono per il ronzio particolarmente fastidioso che utilizzano a mò di avviso, gli invasori sono avvertiti!

Sesto gradino della top 10 per la Vespa Cartaia rossa, nome scientifico “Polistes carolina”, che si trova negli Stati Uniti e per fortuna non in Europa. Causa intensissimo e bruciante dolore per dieci minuti, ma è come se si trattasse di parecchie ore, con i segni dei suoi attacchi che invece possono permanere anche per diversi giorni.

Al quinto posto ecco la Polybia simillima, sempre del Sud Amerca. E’ una vespa nera che produce dell’ottimo miele, ed il prezzo da pagare per chi vuole assaggiarlo è sottoporsi ad un dolore da pazzi, come se una lampada a gas di una vecchia chiesa ti esplodesse in faccia al momento di accenderla.

Quarto posto per la Formica Mietitrice della Florida, il cui nome sinistro dice tutto. In genere è un insetto che sta sulle sue ed aggredisce soltanto se provocato o se si sente minacciato. E allora si che vedrete le stelle. Il suo morso è insopportabile come andare dal dentista e non sottoporsi ad anestesia.

Al terzo posto figurano le Polmpilidi, delle vespe del continente americano che a quanto pare sono ghiotte di tarantole. I pelosi ragnoni vengono immobilizzati con il suo pungiglione e sottoposti a quella che sembra una scossa elettrica. E lo fa anche agli uomini.

Secondo posto e piazza d’onore per la Formica Proiettile, per il tipo di dolore che infligge, paragonabile a quello di un colpo di pistola, il cui effetto dura per ben 24 ore. Sono in pratica delle boccettine di veleno semoventi, se doveste essere punti da uno di questi demoni in miniatura sentireste che effetto farebbe camminare sui carboni ardenti con dei chiodi conficcati nei piedi.

Infine il primo posto spetta alla Vespa Guerriera del centro e sud America, la cui puntura è come quella della Formica proiettile solamente dieci volte peggio…

Menzione d’onore per l’ape mellifera, la vespa del Nord America e la formica di fuoco, insetto diffuso in Sud America.