Home Non solo Cani e Gatti Trichechi minacciati dalla scarsità di ghiaccio in Alaska

Trichechi minacciati dalla scarsità di ghiaccio in Alaska

CONDIVIDI

L’agenzia per la gestione e conservazione della fauna selvatica americana ha lanciato l’allarme trichechi in Alaska che, a causa della scarsità di ghiaccio, si stanno riversando sulle coste nord-occidentali, ad un migliaio di chilometri dalla capitale Anchorage.

Secondo i ricercatori si tratta di un fenomeno che va avanti da oltre 8 anni e provocato dai cambiamenti climatici. L’agenzia ha denunciato che sono stati avvistati diverse migliaia di esemplari vicino al villaggio di Point Lay.

A causa della penuria di ghiaccio questi animali sono obbligati a riversarsi sulle coste sia americane che russe del mare dei Ciukci, situato al confine tra il mare di Bering e il Mar Glaciale Artico. Sfortunatamente, questi esemplari sono costretti a recedere oltre la piattaforma continentale, dove le acque sono troppo profonde per trovare cibo.

In base ai dati, queste colonie di almeno 35mila esemplari sono state avvistate sulle coste nel 2007, 2009, 2011 e nel 2014.

Lo scorso anno, come riporta l’Ansa, l’ente americano per l’aviazione aveva deciso di deviare alcune rotte degli aerei per evitare che i velivoli potessero spaventare gli esemplari che in una situazione di panico, fuggendo potessero calpestarsi a vicenda.

Mentre i ricercatori stanno dando l’allarme, il governo americano pur avendo annunciato la volontà di avviare un programma per combattere i cambiamenti climatici, a metà agosto, ha dato il via libera alle trivellazioni nell’artico. Per farlo, alcune fonti governative avevano sppiegato che il governo Usa aveva deciso lo spostamento di almeno 6mila trichechi tra cui femmine e cuccioli, su un’isola della barriera del Mare dei Ciukci, nell’Oceano Artico, a causa del ritiro dei ghiacci. Una posizione del governo Obama aspramente criticata dalle associazioni ambientaliste che accusano il presidente americano di “ipocrisia autolesionista”.

Insomma, la domanda sorge spontanea: ovvero se siano solo i cambiamenti climatici ad influire sullo scioglimento dei ghiacciai in l’Alaska oppure se vi siano degli interessi meramente economici che stanno contribuendo a questo fenomeno.