Home Non solo Cani e Gatti La “conversione” di un macellaio in pensione: ha salvato due cinghiali

La “conversione” di un macellaio in pensione: ha salvato due cinghiali

CONDIVIDI
Cinghiali ©Getty

Un uomo, risiedente nel comune di Rivanazzano Terme, in provincia di Pavia, ha “rinnegato” quello che per anni è stato il lavoro che gli ha permesso di vivere, salvando due piccoli di cinghiale rimasti senza mamma e papà.

La storia è narrata da un uomo che tempo fa aveva assistito ad una scena insolita direttamente da casa sua, dove ha notato l’anziano giocare con i due animali selvatici in tenera età come fossero due comunissimi cani o gattini: “Erano girati a pancia all’insù e ricevevano le coccole di questa persona”.

“Allora la curiosità mi ha portato a scendere per incontrarlo e parlargli: e mi sono accorto che già lo conoscevo di vista. Sapevo che era stato un macellaio. Mi ha detto di aver incontrato i due cuccioli di cinghiale da diverse settimane e di sapere che facevano parte di una cucciolata di quattro piccoli in totale”.

“I cacciatori però hanno ammazzato il padre e la madre, e due dei piccolini sono andati dispersi nel bosco. Sono rimasti soltanto questi altri due, che l’anziano ha preso con se, in quanto vi si è affezionato moltissimo. Lo seguono come se fossero dei cagnolini ammaestrati, ed una volta cresciuti, l’anziano li ha lasciati liberi per i boschi”.