Home Cani Il Bulldog inglese: un’amabile buffone

Il Bulldog inglese: un’amabile buffone

CONDIVIDI

bulldog4Il bulldog inglese è un cane di tipo molossoide originario della Gran Bretagna, riconosciuto dalla FCI nel gruppo 2, sezione 2 (cani molossoidi). Deriva dai cani da combattimento usati nel Medioevo contro i tori (da cui il suo nome: bull in inglese significa toro). È il frutto di una selezione tesa a creare un cane dal morso possente e coraggioso, insensibile al dolore: questa selezione scriteriata e mirata solo a produrre “macchine da guerra” stava per rovinare completamente la razza, che era diventata ingestibile per l’eccessiva ferocia. Così il Bulldog rischiò l’estinzione, finché non venne recuperato da un piccolo gruppo di allevatori che cominciarono a lavorare sul carattere eliminando ogni traccia di aggressività. Oggi il Bulldog è un cane da compagnia simpaticissimo, amabile e assolutamente equilibrato.

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE: È un cane particolarissimo, tarchiato, possente e massiccio, basso sugli arti, con testa sorprendentemente grande in rapporto alla taglia. Il cranio presenta rughe molto pronunciate; il muso è corto e schiacciato. Gli occhi sono rotondi, di media grandezza, piazzati bassi sul cranio, assai discosti tra loro, di colore molto scuro (quasi neri). Le orecchie sono piccole, a forma di rosa. La dentatura è notevolmente prognata, con la mandibola che sporge oltre la mascella. Pelo: corto, fitto e liscio. Colore: quelli da preferire sono il rosso tigrato, il tigrato, il beige, il bianco puro, il rosso e il pezzato. Assolutamente da evitare il nerofocato e il color fegato. Taglia: lo standard indica solo il peso, cioè 25 kg per i maschi e 22,7 kg per le femmine.

bulldog5CARATTERE E ATTITUDINI: Uscito da un triste passato, oggi è un cane affettuosissimo, felice di vivere, giocherellone, compagno perfetto per bambini e anziani, anche perché non necessita di molto moto e si adatta bene a un tipo di vita sedentaria. Non è comunque un “soprammobile”, perché nelle ore più fresche può accompagnare senza alcun problema il padrone in lunghe passeggiate. Riscopre l’antica aggressività solo se qualcuno minaccia il padrone e ancora di più i bambini, per cui è disposto a dare la vita: in questi casi può diventare un cane davvero temibile, nonostante le piccole dimensioni, perché ha ancora una presa d’acciaio ed è praticamente insensibile al dolore.

SALUTE E CONSIGLI: La canna nasale corta e schiacciata lo rende molto sensibile al caldo: d’estate non dovrebbe uscire nelle ore più calde e non deve mai essere lasciato in macchina al sole (neppure per brevissimi periodi). Anche gli occhi sono piuttosto delicati, ma basta tenerli controllati e puliti per prevenire irritazioni.
Sempre e solo in casa, dove è tranquillo e pulitissimo. L’unico problema è la bava, che produce in quantità piuttosto notevoli: bisogna pulirgli abbastanza spesso la bocca. Adora il padrone e deve stare il più possibile con lui. È un cane adatto alla compagnia dei sedentari e degli intellettuali, perché gli piace moltissimo restare sdraiato ai piedi del padrone mentre questi legge o scrive, sembrando a sua volta intento in profonde “meditazioni”, ma allo stesso tempo ama giocare e fare tantissime attività con il proprio padrone.

Se foste interessati a questa razza esistono tantissimi allevamenti italiani, cosi come diverse ASSOCIAZIONI RESCUE DELLA RAZZA.  

Una di queste è LA CASA DI NINNI, di cui fanno parte volontarie splendide e cordiali.