Home Cani Come essere un buon padrone per il cane

Come essere un buon padrone per il cane

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:38
CONDIVIDI

Vi siete mai chiesti se il vostro amico a quattro zampe vi ritiene un ottimo umano? Vediamo insieme come essere un buon padrone per il cane.

Come essere un buon padrone per il cane
Come essere un buon padrone per il cane (Foto Adobe Stock)

Nel momento in cui si decide di diventare genitore di un cane non si è mai certi di fare la cosa giusta per la sua salute o per la sua felicità. Spesso anche quando si è già adottato un amico a quattro zampe non si sa se ci si comporta bene con lui oppure no.

In questo articolo vedremo come essere un buon padrone per fido, per far sì che la sua vita sia serena, sia quando è cucciolo sia quando è anziano.

Essere un buon padrone per il cane: i 10 comandamenti di fido

Dimostrare di essere proprietari di un cane
(Foto Pixabay)

Per essere dei buoni proprietari per i vostri amici a quattro zampe, è necessario seguire dei ”comandamenti del cane”. Questi ultimi sono utili per convivere nel modo giusto e felice con il vostro amico peloso.

1. Non ho nessuno oltre a te

Il punto di riferimento per il vostro cane siete voi, fido non ha amici e ama e condivide tutto solo con il suo genitore umano. Per questo motivo per essere un buon padrone dovreste trascorrere del tempo con lui. Portarlo con voi quando decidete di andare fuori o quando andate in vacanza, più tempo trascorrete con fido più lui sarà felice.

2. L’istinto è tutto per me

Il cane è un animale e, nonostante presenti sentimenti, come tale segue il suo istinto. Per questo motivo non bisogna arrabbiarsi con fido se non risponde a qualche comando o se risponde diversamente.

3. Non ti arrabbiare con me

A tutti è capitato almeno una volta di rincasare e trovare casa sottosopra, arrabbiandosi con il proprio cane. Ma sgridare fido non serve a nulla. Per evitare che il cane faccia danni è necessario far capire a quest’ultimo ciò che è giusto e ciò che è sbagliato. Potreste provare con il rinforzo positivo, cioè premiate il vostro amico peloso ogni volta che mordicchia il suo osso o fa la pipì fuori casa.

4. Fammi visitare quando sto male

cane dal veterinario
(Foto Adobe Stock)

Per essere un buon padrone per il cane è necessario fare attenzione alla sua salute. Come l’essere umano va dal medico quando sta male, anche il cane quando non sta bene ha bisogno di essere visitato. Per questo è necessario che voi portiate fido dal veterinario quando notate qualcosa che non va o quando il cane si lamenta spesso.

5. Non maltrattarmi

Una cosa da non fare assolutamente è maltrattare o picchiare un cane. Quest’ultimo non merita la cattiveria di nessun essere umano e d’altronde fido non è un animale che attacca, a meno che non abbia problemi comportamentali o abbia subito qualche trauma.

6. Dammi affetto

Per il benessere del cane è necessario che il suo genitore umano gli dia tanto amore e affetto. Per questo cercate di instaurare un legame abbastanza forte con il vostro amico peloso, così quest’ultimo diventerà più educato, socievole e affettuoso.

7. Mi basta poco per essere felice

I cani non chiedono molto per essere felici, non hanno bisogno che voi spendiate una fortuna per loro. Basta che gli doniate tanto amore, gli offrite del cibo e dell’acqua pulita tutti i giorni ed un posto comodo e sicuro dove vivere. Basta davvero poco per rendere felice un cane!

8. Quando sarò anziano stammi vicino

cane
(Foto Adobe Stock)

I cani quando sono cuccioli piacciono a tutti, in quanto corrono, si divertono insieme a voi, ma quando diventano anziani molto spesso diventano un peso per alcune persone. Un buon padrone non ”abbandona” a se stesso un cane anziano, ma bensì continua a stargli vicino, a coccolarlo a prendersi cura di lui fino alla fine.

Potrebbe interessarti anche: Cane anziano: come prendersi cura di lui

9. Parlami con i gesti

I nostri amici a quattro zampe non comprendono le nostre parole, ma fanno di tutto per capirci, infatti i cani parlano grazie al linguaggio del corpo. Per essere dei buoni padroni cercate di parlare con fido con i gesti cosicché da rendere più facile la comunicazione con il vostro amico a quattro zampe.

10. Non mi abbandonare

Ancora oggi molte persone pensano che il cane sia un ”giocattolo” e alla prima occasione lo abbandonano. Ma non è affatto così!! I cani sono esseri viventi, hanno dei sentimenti, delle emozioni e vanno rispettati. Se decidete di adottare un cane sappiate che dovete essere in grado di occuparvene, altrimenti lasciate stare.

Marianna Durante