Home Cani Funghi velenosi attenzione a cani e gatti

Funghi velenosi attenzione a cani e gatti

CONDIVIDI

L’intossicazione da funghi negli animali domestici non è molto  frequente  ma è comunque una minaccia, secondo alcuni esperti, anche se si classifica vicino alla cima della lista di avvelenamenti da compagnia ogni anno.

I funghi presentano un problema speciale per i genitori di animali domestici, perché se non sei un esperto di funghi , è quasi impossibile capire la differenza tra varietà tossiche e non tossiche.

Separare i funghi tossici da quelli non tossici è veramente un’impresa per chi non li conosce, un fungo all’apparenza “innocente” potrebbe portare se ingerito dal vostro animale domestico alla morte

Esistono diverse migliaia di specie di funghi, ma  pochi sono considerati tossici. La maggior parte degli avvelenamenti mortali negli animali domestici riguarda i funghi dei generi Amanita.

Il fungo di amanita, ad esempio, si trova in Europa, Asia e Nord America. Ha ben sette varietà di colori e forme, che aumenta la difficoltà di identificarlo correttamente e se ingerito potenzialmente  mortale.

Sintomi di avvelenamento da funghi

I segni clinici di avvelenamento da funghi dipendono dalle specie di funghi ingeriti, dalla tossina specifica che il fungo contiene e dalla suscettibilità del singolo animale.In generale, l’avvelenamento da funghi ha distinte sindromi cliniche :

Irritazione gastrointestinale, il vomito e la diarrea potrebbero verificarsi entro 24 ore dall’ingerimento.

effetti muscarinici, consistono in una copiosa produzione di saliva e lacrime ma il segno più serio è un battito cardiaco notevolmente rallentato. questa sindrome solitamente si manifesta entro sei ore dall’ingestione di funghi e richiede quasi sempre cure veterinarie.

 Disturbi gastrointestinali, effetti muscarinici, i sintomi portebbero essere :depressione e letargia,  forti dolori addominali e vomito. Ci può anche essere ittero  disturbi emorragici e convulsioni a causa di danni al fegato.

Questi sintomi si verificano tra 6 e 20 ore dopo l’ingestione di funghi e, senza un trattamento tempestivo e aggressivo, sono spesso fatali.

Trattamento per l’intossicazione da funghi

Il trattamento per l’avvelenamento da funghi dipende dai sintomi e si concentra sulla stabilizzazione del vostro animale domestico.

La decontaminazione include l’induzione del vomito per rimuovere eventuali residui del fungo dallo stomaco. Il passo successivo è in genere la somministrazione di carbone attivo per assorbire le tossine rimanenti.

Se il tuo animale continua a mostrare segni di tossicità, probabilmente non è ancora chiara la tossina che ha ingerito portatelo dal veterinario e rimaneteci fino a quando il vostro animale non sarà fuori pericolo.

Prevenire l’avvelenamento da funghi nel tuo animale domestico

I funghi nei giardini di vostra proprietà o dei vostri vicini dovrebbero essere rimossi prontamente prima che gli animali domestici del vicinato abbiano la possibilità di notarli.

Come regola generale, i veterinari e gli esperti di veleni per animali domestici considerano tossici tutti le ingestioni di funghi negli animali domestici a meno che non si possa fare un’identificazione rapida e accurata del fungo.

Se sapete o sospettate che il vostro animale abbia mangiato un fungo, contattate immediatamente il vostro veterinario.

L.L.

potrebbe interessarti anche—>Serpenti velenosi, le stagioni più a rischio: vipere in autunno

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI