Home Cani I vestiti che indossiamo influiscono sullo stato emotivo dei nostri cani?

I vestiti che indossiamo influiscono sullo stato emotivo dei nostri cani?

CONDIVIDI
@Getty Images
@Getty Images

Il regno animali affascina e intriga i ricercatori volti a decodificare e ad esplorare il sistema cognitivo ed emotivo dei 4zampe, il cui linguaggio e sistema di comunicazione è così diverso da quello umano.

Tra i diversi studi condotti sul sistema emotivo dei nostri cani, spunta l’influenza di come una persona vestita.

Secondo gli esperti ad esempio i vestiti a righe tendono a mettere a disagio un cane. La ricerca su come il tipo di abbigliamento influisce sul sistema emotivo dei cani è stata condotta da Arnold Chamove del Dipartimento di Psicolgia della Massey University in Nuova Zelanda e pubblicata sulla rivista specializzata Anthrozoos e mette in correlazione l’aposematismo ovvero la colorazione del corpo di un animale come avvertimento contro possibili predatori, il loro potere anche di camuffamento oppure la possibilità di rilasciare degli odori come difesa.

Inoltre, i ricercatori ritengono che il tipo di colorazione delle prede è codificato anche nei geni dei predatori. Una distinzione che è dunque alla base della relazione tra specie.Non a caso, proprio le strisce che influirebbero negativamente sui cani sono tendenzialmente collegate a specie velenose o ad odori acidi come quelli emesse dalle puzzole per allontanare i predatori.

Chamove ha messo in relazione l’aposematismo nel rapporto tra uomo e cane, prendendo un campione di 22 cani che sono stati osservati durante un esperimento collegato al tipo di abbigliamento di una persona.

I cani sono stati messi a confronto a delle persone con diverse tipologie di magliette: con strisce nere e bianche,orizzontali e verticali, bande più strette o più larghe, strisce irregolari e magliette senza strisce.

La reazione dei cani è stata filmata e successivamente studiata dal professore ed è emerso che i cani hanno avuto risposte diverse rispetto al tipo di maglietta indossata. I cani erano più agitati e attivi di fronte a magliette con strisce regolari e più calmi con magliette senza il motivo a righe.

In un secondo test, Chamove ha condotto l’esperimento con 10 cani presi da un rifugio e 15 cani di un allevamento. Anche in questo caso si è prodotta la stessa reazione.

Confrontando i risultati, lo studioso ha evidenziato che nel complesso nei cani si produce un aumento del livello di timore e una diminuzione del livello di cordialità quando si trovano di fronte ad un tipo di abbigliamento a righe. Per cui, il tipo di vestito influirebbe sullo stato emotivo e di conseguenza sul comportamento di un cane.