Home Cani Il “senso di colpa” è un segnale di sottomissione che il cane...

Il “senso di colpa” è un segnale di sottomissione che il cane ha ereditato dai lupi

CONDIVIDI

Spesso e volentieri, i nostri compagni a zampe sono diventati protagonisti di video straordinari nei quali sono in un atteggiamento che rievoca palesemente il “senso di colpa”, assumendo delle espressioni adorabili e di afflizione in risposta ad un rimprovero. Nathan Lents, professore di biologia molecolare al John Jay College di New York, ha pubblicato un piccolo approfondimento al riguardo sulla rivista online “Psychology Today” nel quale tenta di dare una spiegazione a questo comportamento dei nostri fedeli cani.

Secondo Lents i cani hanno ereditato questo atteggiamento dai lupi. Si tratta di un modo con il quale chiedono “scusa” e non vogliono essere allontanati dal branco: mettendo la coda tra le gambe e facendo un arco con il loro corpo, inviano un segnale di sottomissione, ammettendo che hanno sbagliato qualcosa.

“I cani hanno ereditato questo comportamento dai lupi in quanto hanno bisogno di integrazione armoniosa e per loro l’abbandono o l’isolamento è doloroso”, ha sottolineato Lents.

Osservando i lupi durante il gioco, ha ricordato lo studioso, in alcuni casi, quando un esemplare morde troppo forte il suo compagno di gioco, rendendosi conto di aver sbagliato, assume questo comportamento per essere riammesso nel gioco.

Raramente, questo atteggiamento viene assunto da cani dominanti o dai capi branco. La sottomissione è quindi al contempo un riconoscimento del padrone come capo branco. I cani hanno eredito questa comunicazione dai loro antenati i lupi e applicandolo all’interno della famiglia umana per cui sperano di non essere allontanati: “Anche se può sembrare un’azione banale, in realtà rimanda ad una molteplicità di comportamenti sociali piuttosto complessi”, afferma Lents.