Home Cani L’intelligenza del cane: le sue attitudini

L’intelligenza del cane: le sue attitudini

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:58
CONDIVIDI

intelligenza8

I nostri amati compagni 4zampe non la smetteranno mai di sorprenderci e se da una parte ci dilettiamo a verificare la loro intelligenza con piccoli test fai da te (clicca qui), dall’altra è sempre difficile poter decifrare il loro modo di essere così intimamente legato all’istinto. L’intelligenza del cane, come negli esseri umani, varia in base alle predisposizioni e capacità individuali. Alcuni esemplari sono più propensi ad avere determinate attitudini rispetto ad altri. L’intelligenza è una facoltà mentale primaria che si basa sull’attitudine a risolvere dei problemi, adottando in una data situazione un comportamento adeguato a tale scopo.

Ecco allora un percorso sulle diverse capacità e attitudine del cane intese come forma d’intelligenza.

 

INTELLIGENZA SPAZIALE

intelligenza1Si tratta della capacità di ricordarsi del luogo in cui sono disposti gli oggetti, la distanza relativa da un luogo ad un altro. Il cane spesso si ricorda dove ha messo il suo gioco oppure dove di solito lo mette il padrone.

 

 

 

 

 

 

 

INTELLIGENZA FISICA

intelligenza.5Questa forma d’intelligenza si basa sulla facoltà di movimento e coordinamento motorio. Il cane la utilizza saltando verso l’alto o in lunghezza, oppure mantenendosi in equilibrio in una superficie stretta.

 

 

 

INTELLIGENZA PERSONALE

intelligenza7In questo caso si tratta della conoscenza di se stesso, dei propri limiti e capacità. Il cane tenderà a rifiutare o esitare quando si troverà dinanzi ad un determinato ostacolo al di sopra delle sue facoltà. In questo caso, sfrutta un tipo di consapevolezza e di  rappresentazione immaginaria con la quale manifesta la sua intelligenza.

 

INTELLIGENZA NELLE RELAZIONI SOCIALI

intelligenza6Nel branco il cane assume un determinato ruolo e cerca di comunicare anche con l’uomo, come ad esempio muovendo la coda per esprimere il suo affetto. Si tratta di un’attitudine sociale che presuppone la reattività del cane e lo rende al contempo un animale socievole.

 

INTELLIGENZA LOGICA E MATEMATICA

intelligenzaNon si tratta del ricorso alla matematica applicata alla tecnologia o alle scienze come negli umani, ma della facoltà con la quale risolvere dei problemi e applicare delle strategie razionali in situazione nuove.

 

 

INTELLIGENZA DEL LINGUAGGIO

intelligenza2Il cane riesce a percepire il linguaggio umano e ad interpretare i segnali del linguaggio del corpo del suo padrone. Viceversa, il cane trasmette delle informazioni all’uomo con diverse espressioni vocali, quando ad esempio abbaia per lanciare segnali di aggressività, di dolore o di voglia di giocare. Oltre al linguaggio vocale, il cane comunica anche con la posizione del corpo. Il cane comprende le informazioni reali, esprimendo il suo stato d’animo al riguardo o il suo desiderio e inoltre si esprime in rapporti di dominazione e nelle relazioni sociali.

 

INTELLIGENZA DI ADATTAMENTO

intelligenza8Il cane è capace a raccogliere diversi tipi d’informazione per elaborare una risposta concreta o scoprire nuovi metodi per utilizzare le informazioni assimilate in situazioni nuove. Questa facoltà permette al cane di adattarsi all’ambiente e di modificarlo in base alle sue necessità. Questa forma d’intelligenza si delineata grazie a due elementi:
– la capacità d’imparare (creare nuove associazioni, nelle relazioni sociali, nell’ambiente, nella comprensione del linguaggio)

-La facoltà di risolvere i problemi ovvero la predisposizione a immaginare e selezionare determinati comportamenti per risolvere delle situazioni come lo spostare un ostacolo che magari impedisce al cane di accedere ad un biscottino goloso. Inoltre, i cani possono ricordare le strategie assunte in determinate situazioni ed applicare in altre circostanze.

INTELLIGENZA AL LAVORO

intelligenza3Si tratta di una predisposizione con la quale il cane desidera portare a termine ciò che ha imparato per il semplice piacere e rispondendo ai comandi del padrone. Il cane deve essere concentrato, perseverante, attento ai comandi senza farsi distrarre. Questo tipo d’intelligenza al lavoro è principalmente in relazione a quello che il cane può fare per l’uomo.

 

INTELLIGENZA ISTINTIVA

intelligenza4E’ una forma d’intelligenza ereditata che appartiene al patrimonio genetico del cane e alla selezione naturale che determina alcuni lati del suo comportamento.