Home Cani Smålandsstövare: un’affascinante segugio

Smålandsstövare: un’affascinante segugio

CONDIVIDI


Fino al XIX secolo nella contea di Småland esistevano molte varietà di Segugi: incrociati con i cani da ferma locali di tipo Spitz e con i cani da caccia inglesi divennero gli antenati degli attuali Segugi di Småland. Nei primi anni del XX secolo si cominciò a ricostituire il tipo del vecchio Smålandsstövare, in particolare quello a coda corta, visto che il primo standard, redatto nel 1921, permetteva sia la coda naturalmente lunga sia quella corta.

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE:

È un cane robusto, ma di aspetto elegante. Gli occhi sono bruno scuri, con espressione calma. Le orecchie sono attaccate alte, leggermente rialzate quando il cane presta attenzione. Sono portate pendenti, con estremità arrotondata. La coda è collocata nel prolungamento della linea del dorso, dritta o leggermente portata a lama di sciabola. Può essere corta alla nascita. Pelo: di lunghezza media, ruvido, ben aderente al corpo; più grossolano sul dorso e sull’incollatura. Il sottopelo è Colore: nero e focato (tutte le sfumature che vanno dalla color ambra fino all’acajou). Sono ammesse macchie bianche di piccole dimensioni sulla pettorina e sulle dita. Taglia: maschi 46-54 cm (ideale 50 cm); femmine 42-54 cm (ideale 45 cm).

CARATTERE E ATTITUDINI:

È un Segugio utilizzato per la caccia alla lepre e alla volpe; quasi sempre singolarmente e non in gruppo. Non è un cane da muta e non viene utilizzato per la caccia al cervo. Il suo carattere è calmo, gentile, docile e attento.  Facile da addestrare e da abituare al box esterno per evitare che si cacci in pericoli avendo l’istinto della caccia molto elevato.

CONSIGLI E SALUTE:

Per la ricostruzione del tipo ha ricevuto continue infusioni di sangue nuovo, talvolta ricorrendo anche ad altre razze. L’ultima volta in cui fu utilizzato sangue nuovo risale agli anni Cinquanta del XX secolo. Colori ammessi: nero e focato, tutte le sfumature che vanno dal color ambra fino all’acajou. Sono ammesse macchie bianche di piccole dimensioni sulla pettorina e sulle dita. Difetti più ricorrenti: prognatismo, enognatismo, arti non corretti, monorchidismo, criptorchidismo, angolazioni eccessive, angolazioni insufficienti, coda lunga, dentatura difettosa.

B.M