Home Cronaca Abbandonato lungo una spiaggia isolata: si lancia in mare quando vede una...

Abbandonato lungo una spiaggia isolata: si lancia in mare quando vede una barca

CONDIVIDI

Un abbandono lungo una spiaggia, la desolazione, il disorientamento e il pericolo di annegamento per un povero cagnolino lasciato da solo, in un luogo ostile per lui, senza possibilità di salvarsi, condannato ad una morte certa. Il cane era stato lasciato lungo una spiaggia vicino ai faraglioni di Lipari, un luogo raggiungibile solo in barca.
Quando l’animale si è accorto di un’imbarcazione di pescatori che stava passando al largo della spiaggia si è lanciato in mare, nuotando in direzione dei pescatori che a quel punto lo hanno notato e si sono diretti verso il cane, avvicinandosi a lui per recuperarlo.
Il cagnolino è stato portato sano e salvo sull’imbarcazione e rifocillato. Secondo quanto riporta il quotidiano locale lasicilia.it, all’animale è stato dato subito da bere e da mangiare e a quel punto, il cane avrebbe iniziato a scodinzolare come un matto, senza fermarsi, come se ringraziasse chi non lo aveva abbandonato una seconda volta.

L’esemplare è stato riportato sulla terraferma e consegnato alla veterinaria Laura Gulotta, presidente dell’Enpa delle Eolie che dopo un controllo ha accertato le buone condizioni di salute del cane che era privo di microchip.

Adesso, l’organizzazione animalista, come sempre in questi casi, ha lanciato un appello per la sua adozione. Un cagnolino meticcio, taglia medio piccola, simile jack russel che per miracolo è stato salvato. Colpisce il comportamento di questo piccole eroe che si è lanciato in acqua vedendo transitare la barca. Possiamo solo immaginare lo stato di confusione in cui si trovata dal momento in cui è stato probabilmente abbandonato in cui luogo dai suoi padroni che se ne sono voluti sbarazzare in un modo crudele, senza essere visti e soprattutto, facendo in modo che nessuno li potesse vedere o che il cane potesse seguirli.