Home Cronaca Il piccolo Forest: l’ultimo di una cucciolata, abbandonato in una scatola…

Il piccolo Forest: l’ultimo di una cucciolata, abbandonato in una scatola…

CONDIVIDI

forest

Una storia veramente straziante, quella del piccolo Forest. Un cucciolo di poche settimane, simil Jack Russel, trovato da una ragazza Samantha F. La giovane ha raccontato di aver scoperto questo cagnolino sfortunato, dentro una scatola di scarpe, lasciata sul pavimento di un bagno chimico, a Roma.

Il cucciolo era infreddolito e sofferente. Una corsa contro il tempo, per arrivare ad una clinica dove dopo i primi controlli veterinari sono stati accertati dei problemi neurologici.
Con molte probabilità, sottolinea l’angelo custode di Forest, il cagnolino doveva far parte di una cucciolata, ma non appena i proprietari si sono accorti di alcuni sintomi di malessere nel cane, lo hanno vigliaccamente abbandonato, gettandolo come “un oggetto difettoso”, scrive Samantha.

Scartate origine infettive, forse il cane è stato vittima del cimurro oppure si tratta di un deficit neurologico con il quale è nato. Ma al momento, come ha spiegato Samantha, per averne conferma è necessaria una risonanza “ma il cervello di Forrest è ancora troppo piccolo per la risoluzione del macchinario”.

Il piccolo meticcio è ricoverato dal 6 settembre in una clinica veterinaria e lo scorso 30 settembre, è stato condiviso un aggiornamento sulle sue condizioni in lieve miglioramento. Nel video pubblicato su Facebook si vede il piccolo Forest in piedi mentre fa una sorta di fisioterapia per il movimento. “Forrest, rispetto al primo giorno in cui è stato trovato, ha fatto grandi miglioramenti. Ci dimostra la sua forza e la sua caparbietà. Il percorso è lungo ma noi siamo pieni di speranza e non molliamo!”, ha commentato la giovane.

“Lo abbiamo chiamato Forrest, come Forrest Gump. Anche lui da piccolo mostrava problemi a camminare e poi è diventato velocissimo nel correre. Speriamo un giorno di potergli gridare anche noi: Corri, Forrest, Corri!”, è l’auspicio di Samantha che tuttavia da solo non può sostenere tutte le spese necessarie, per cui ha creato un evento sui social per raccogliere dei fondi destinati al piccolo cucciolo.

Con tutto il cuore, anche Amoreaquattrozampe augura che Forest potrà un giorno camminare e correre come tutti i pelosi e tanta forze e coraggio a Samantha.

 

Per aiutare e sostenere i volontari che si stanno prendendo cura di Forest clicca qui