Home Cronaca La sua ‘mamma’ muore e Speedy cerca ora casa e affetto

La sua ‘mamma’ muore e Speedy cerca ora casa e affetto

CONDIVIDI
Speedy

Speedy è un dolce barboncino di 13 anni dagli occhi quasi ciechi, dall’udito scarso e con problemi di incontinenza. Viveva con la sua proprietaria, un’anziana recentemente scomparsa, e dopo la morte della donna le due figlie non si sono preoccupate di lui, affidandolo a un box del rifugio di Rubano, nel padovano, gestito dalla sezione padovana di LNDC.

Nelle stesse ore in cui è emersa la storia di Hara, una cagnolina cieca di un occhio che cerca una famiglia, altrettanto commovente è la vicenda di Speedy, un cagnolino di nemmeno 5 chili, che ha il musetto imbiancato dall’età e l’aria spaventata.

Essendo molto anziano, Speedy non riesce a stare nel box del rifugio, dove la vista scarsa gli impedisce movimenti normali. Ha persino difficoltà a trovare le ciotole di acqua e cibo, per cui piange e si lamenta disperato, nonostante le attenzioni delle volontarie, che spiegano come troppi sono i cani da accudire e spesso al povero barboncino non gli vengono date le cure necessarie.

Buono, coccolone, gentile nei modi, come dicono le volontarie, Speedy ha bisogno di una casa e di una famiglia che lo accudisca, per non morire in quel canile. Per tale ragione, l’invito che rilanciamo è quello di rispondere all’appello e chiamare il rifugio LNDC di Rubano a questi numeri: 049.630272 – 347.9826858.

Sono tanti i cani in cerca di affetto: nei giorni scorsi, vi abbiamo raccontato di Gianna, la cagnetta che ha passato praticamente tutta la sua vita in un canile e viene considerata una “meravigliosa limited edition a quattro zampe”.

Per anni vittima della solitudine e della mancanza d’affetto, in queste ore un appello è stato lanciato per lei dall’Enpa, l’Ente nazionale per la protezione degli animali: “Signori e signore affrettatevi per accaparrarvi questo rarissimo esemplare di bontà e perfezione fatta cane!”.

Gianna ha circa nove o dieci anni, quindi è in età avanzata per avere cuccioli, è di taglia media, pesando una ventina di chili. Viene ritenuta un “cane molto saggio e dalla scorza dura”, che è riuscita ad adattarsi a situazioni davvero difficili, nel corso di un’esistenza tutt’altro che semplice.

Anche Yuri, che ha circa 3 anni e da 2 si trova in canile, viene descritto come un animale dal “carattere dolcissimo”. Anche per lui l’Enpa cerca una famiglia.

L’ultimo caso di cui vi abbiamo raccontato in ordine di tempo è però quello di Teo, un maschio intero, giovane ed è arrivato in canile nel 2012 all’età di 6 mesi. Si trova ora nelle Marche e nonostante tutti gli sforzi non riesce a trovare una famiglia disposta ad adottarlo. Il difetto è quello di essere davvero molto timido.