Adottare un 🐶 cane adulto: cosa valutare prima di prendere la tua decisione

Foto dell'autore

By Ilaria Grimaldi

Cani, Curiosita

Adottare un cane adulto è l’occasione per dare una seconda vita a lui e a noi. Vediamo, nello specifico, tutto quello che occorre sapere prima di fare questo passo.

Adottare Fido adulto
Bau adulto appena adottato (Canva – amoreaquattrozampe.it)

I motivi per accudire un cane, non soltanto un cucciolo, sono tanti e i benefici che si hanno dalla compagnia dell’animale domestico non hanno prezzo. Per un peloso, ricominciare a vivere in modo felice e nel benessere può significare tutto. Per i padroni con poca esperienza, vediamo cosa comporta adottare un cane adulto.

Adottare un cane adulto: al di là dei pregiudizi

Per molti padroni, può sembrare strano scegliere di adottare un cane adulto invece di un cucciolo, ma si tratta di un brutto pregiudizio, perché è un’esperienza gratificante e bella. Leggiamo meglio qui di seguito.

Il cane adulto e l'adozione
Fido in braccio alla sua padrona (Unsplash – amoreaquattrozampe.it)

Viene da pensare subito ad un cucciolo se si parla di adottare un cagnolino. Eppure, esistono tanti pelosi già cresciuti che hanno bisogno di una casa e di un nuovo padrone umano da amare.

É vero che l’adozione di un cucciolo di cane ci dà l’occasione di stargli accanto nella scoperta di sé e del mondo che lo circonda, ma dare una seconda opportunità ad un cane già adulto lo è altrettanto.

Bisogna ribadire che, in Italia, nei canili e rifugi ovunque, sono proprio gli esemplari adulti ad essere in numero maggiore e che sono bisognosi di una famiglia e di tanto affetto.

É bene sottolineare, poi, che un cane adulto possieda già una sua personalità formata, esigenze e preferenze che si potranno vedere sin da subito, una volta a casa con noi.

La possibilità di adottare un cane dalla strada, inoltre, permette di capire presto i principali problemi comportamentali del pet che si sceglie di avere nella propria vita.

Infatti, si può conoscere bene un cane adulto sin da subito, avendo il pet già il suo carattere e il suo vissuto. Di solito, un percorso di conoscenza pre-adottivo aiuta molto nell’apprendere le sue reazioni e a capire, gradualmente, le preferenze del cane che si vuole con sé.

Ogni struttura, però, svolge questo percorso con chi adotta in modo diverso. Assicuriamoci di approfondire la conoscenza e l’avvicinamento prima di portare il pet a casa, per evitare caos.

La calma tipica del cane adulto

Spesso, gli esemplari adulti tendono a mostrare una calma, dovuta ad esperienze passate e alla consapevolezza di sé, che i cuccioli non possono avere.

Con questo non si vuole dire che avere a che fare con un cane adulto sarà subito semplice e senza problemi, anzi! Si tratta di far entrare nella famiglia un nuovo arrivato, per cui occorreranno sempre tempo e gentilezza, nonché comprensione.

Prima di portare a casa Fido adulto, quindi, bisogna intraprendere una conoscenza essenziale, per mostrare la propria identità e ottenere la sua fiducia, solo allora potrà venire a casa con noi.

Fido e la sua nuova vita: quale atteggiamento assumere

Un padrone che decide di adottare un nuovo cane adulto, deve essere responsabile e consapevole di tutte le attenzione che lui dovrà ricevere, per assicurargli una vita tranquilla e serena. Continuiamo a leggere più avanti.

L'adozione di un nuovo peloso
Cane e padrone insieme (Pexels – amoreaquattrozampe.it)

🐾 Vi aspettiamo sul nostro nuovo canale TELEGRAM con tanti consigli e novità

Soprattutto se è la vostra prima esperienza con un cane adulto, dovete sapere che sarà normale avere dubbi su cosa fare e cosa no con il pet domestico.

Quando Fido adulto arriva finalmente nella sua nuova casa, proverà sicuramente tante belle emozioni positive. Facciamo in modo che bau abbia l’impatto giusto nella famiglia e con l’ambiente in cui si troverà a vivere per molto tempo.

Molto importante è assicurare al nuovo arrivato le stesse abitudini che prima aveva nel rifugio/canile, per non cambiare improvvisamente quella che era la sua routine quotidiana.

Bisogna fare in modo che Fido si senta sicuro e compreso nel nuovo ambiente e che non rinunci a quelle piccole attenzioni che lo fanno sentire a suo agio, dal momento che dovrà adattarsi.

👀 Vuoi essere sempre aggiornato su tutti i nostri video? Seguici su YOUTUBE

In pratica, ci si deve comportare con assoluta naturalezza nei suoi confronti, mostrandosi gentili e agendo con tatto, soprattutto se si nota confusione in lui all’inizio.

In poco tempo e standovi accanto quando sentirà, il pet capirà bene come muoversi nella nuova famiglia, apprezzando il suo caro padrone umano.

Gestione cookie