Home Cani Quando il cane muore: oltre il dolore, l’aspetto pratico. Cosa fare alla...

Quando il cane muore: oltre il dolore, l’aspetto pratico. Cosa fare alla morte di Fido

Dal punto di vista pratico, cosa fare quando il cane muore? Purtroppo ci sono alcune pratiche da sbrigare, oltre a superare il dolore della perdita.

Cane defunto
Cane con gli occhi chiusi (Canva)

Lacrime, assenza e tanto dolore: ma oltre al lutto ci sono diverse pratiche da sbrigare quando Fido attraversa il pinte dell’arcobaleno. Infatti è importante sapere cosa fare quando il cane muore dal punto di vista pratico: tutte le indicazioni più utili e burocratiche per assolvere ai nostri doveri di padroni fino alla fine della vita del nostro adorato Pet.

Quando il cane muore: come si supera il lutto?

Diciamolo chiaramente: non è detto che il dolore per la perdita del nostro caro amico a quattro zampe si superi del tutto, poiché può restare nel nostro cuore per tutta la vita, anche se la nostra andrà avanti e anche se dovessimo avere in seguito altri animali. Quando vengono a mancare si vivono delle vere e proprie fasi del lutto, che dovremo avere modo e tempo di elaborare.

Ceneri del cane
Contenitore per ceneri del cane (Canva)

E’ un processo soggettivo, che merita tempo e pazienza, senza cercare di trovare una ‘soluzione’ (che non c’è), o peggio provando a ignorare il dolore. Potrebbe essere utile un supporto psicologico e comunque parlare alle persone care del brutto momento che si sta attraversando, in modo da condividere in qualche modo il tragico sentimento della perdita.

E’ importante inoltre provare a ricordare il nostro migliore amico a quattro zampe e non trasformare l’argomento in un ‘tabù’. Infine, sebbene in molti credano sia la via gusta da seguire, solitamente non è possibile ‘sostituire’ il cane che è venuto a mancare con un suo simile o con un altro animale: lui era lui, e rimarrà speciale anche se ve ne saranno altri dopo.

Cosa fare quando un cane muore: le pratiche burocratiche

Purtroppo nonostante il dolore ci si dovrà sforzare a restare lucidi per adempiere ad alcuni doveri del padrone alla morte del suo cane; magari ci si potrà far aiutare da qualche amico nello sbrigare alcune cose ma in linea di massima sarà il diretto interessato a far fronte a tutto.

Tomba del cane
Tomba del cane in cimitero (Canva)

Il certificato di morte

Qualora il cane non fosse morto in presenza di un veterinario, perché magari ha esalato a casa sua l’ultimo respiro, è opportuno contattarlo per informarlo della tragica notizia e farsi rilasciare il certificato di morte. In questo documento ufficiale si indicherà non solo data del decesso dell’animale ma anche i suoi dati ufficiali, quelli del microchip del cane con tatuaggio o senza.

Un’informazione fondamentale da riportare nel certificato eventualmente è quella dello stato fisico dell’animale al momento della morte e se abbia morso altri animali: nel caso ad esempio della rabbia del cane, è fondamentale che anche il padrone dell’animale morso sia informato.

Informare l’Asl

Saremo noi a dover consegnare il suddetto documento alla nostra Asl di competenza per la cancellazione ufficiale del nostro defunto amico dall’anagrafe canina. La pratica dovrà essere sbrigata seguendo le linee guida specifiche per ogni regione, ma solitamente si hanno dai 3 ai 15 di giorni di tempo per la consegna.

Potrebbe interessarti anche: Scopri tutto sul danno morale per la morte del cane: quando è risarcibile secondo la legge

La sepoltura

Le opzioni in questo caso possono essere varie: in molti scelgono di continuare ad avere il proprio cane accanto a loro, nel giardino di casa, in una buca molto profonda ma solo nel caso in cui l’animale non fosse malato (per non infettare il terreno e le falde acquifere).

Potrebbe interessarti anche: Scopri tutto sulla morte improvvisa nel cane: quali sono le cause più comuni

La seconda scelta vede la cremazione, una pratica a pagamento della cosiddetta ‘quota di smaltimento’, che prevede la restituzione al padrone delle ceneri del proprio cane defunto. Il costo del processo va generalmente dai 105 ai 370 euro e varia a seconda della grandezza dell’animale.

🐾💖 SEGUICI ANCHE SU: FACEBOOK | TIKTOK | INSTAGRAM | YOUTUBE | TWITTER 🐶🐱

Infine come altra opzione abbiamo quella del cimitero per animali, in cui si potrà richiedere una tomba da visitare per 5 anni: il suo costo si aggira intorno ai 180 euro, cui vanno aggiunti 120 euro per la sepoltura. Per chi fosse interessato a uno stampo o un oggetto creato con le ceneri del cane defunto, bisogna essere disposti a spendere fino a 2500 euro.