Home Curiosita I gatti riconoscono il proprio nome ma fanno finta di ignorarlo: cosa...

I gatti riconoscono il proprio nome ma fanno finta di ignorarlo: cosa c’è di vero

E’ vero che i gatti riconoscono il proprio nome ma lo ignorano? Ecco se si tratta di capriccio oppure ci sono altri motivi.

I gatti riconoscono il proprio nome
(Foto Pixabay)

Ma perché dovrebbero farlo? In fondo si tratta di animali molto particolari e spesso non ci capiscono bene i loro comportamenti apparentemente ‘ambigui’. Come quando ad esempio i gatti riconoscono il proprio nome ma… fanno finta di ignorarlo! Ecco quali studi e informazioni sono stati portati avanti sull’argomento. I motivi potrebbero sorprendervi!

I gatti e il loro nome: lo studio che chiarisce tutto

I nostri adorati felini domestici sono spesso al centro di dibattiti e studi sul loro carattere e i loro comportamenti. Lo studio di una equipe di ricercatori, guidati dal professor Atsuko Saito dell’Università di Tokyo, ha chiarito se il nome che abbiamo affibbiato al micio gli è familiare.

sindrome da disautonomia nel gattonel gatto
(Foto AdobeStock)

Assolutamente sì: i gatti riconoscono il loro nome, anche se inserito all’interno di brevi frasi o accompagnato da altre parole. Riconoscono il suo suono, perché quando sentono quella parole la soglia della loro attenzione si alza notevolmente.

Potrebbe interessarti anche: Scopri qui i nomi di gatto femmina e maschio: come sceglierlo tra più 6500 idee

I gatti riconoscono il proprio nome ma fanno finta di ignorarlo: i motivi

Chiarito dunque che i gatti riconoscono il proprio nome, allora perché fanno finta di ignorarlo? Per puro e semplice dispetto nei nostri confronti? In realtà la spiegazione non è sempre così banale. I nostri felini domestici, soprattutto se convivono con altri nomi, si mostrano più ricettivi nei confronti dei nomi degli altri ma sembrano indifferenti al loro per un motivo preciso.

Micio
(Foto Pixabay)

I gatti amano stare in tranquillità, difficilmente si adattano ai cambiamenti della loro routine e lo dimostrano ad ogni occasione. Anche il fatto che siamo noi a chiamarli potrebbe non essere ‘gradito’, perché semplicemente, in quel momento, non hanno voglia di ascoltarci.

Se infatti l’ambiente dove vivono è stimolante, il micio sarà ancora meno ‘interessato’ a ciò che abbiamo da dirgli. In fondo sappiamo che sono loro a scegliere ‘come e quando’, non noi!

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Antonio D’Agostino