Home Curiosita L’amara verità dei canili dietro ad una fotografia diventata virale

L’amara verità dei canili dietro ad una fotografia diventata virale

canile

Una fotografia diventata virale su Facebook, che sembra essere scattata nella sala d’attesa di un veterinario. Prestando attenzione al post, condiviso da migliaia di persone in tutto il mondo, si può in realtà scoprire che si tratta di un’immagine che ritrae delle persone che stanno aspettando di lasciare il loro animale da compagnia al canile municipale della città di Miami, negli Stati Uniti.

La fotografia è stata diffusa dal Miami Dade Animal Control, che si occupa di aiutare i randagi in difficoltà. Ma uno degli elementi più agghiaccianti di questa realtà è che i proprietari firmeranno un documento in cui acconsentono all’eventuale eutanasia dei cani. Perché negli Usa è ancora in vigore questa pratica (clicca qui) e di norma, i cuccioloni che provengono dalle rinunce sono spesso i primi ad essere uccisi.

Una pratica diffusa in molti paesi anche europei come Spagna e Inghilterra con la quale dopo un periodo di tempo anche molto breve, al di sotto di una settimana, i pelosi che arrivano ai canili comunali vengono soppressi. Non a caso negli Usa sono state create numerose associazioni volontarie “no kill” che  cercano di recuperare gli animali prima che siano inviati nei canili municipali, per evitare la morte a migliaia di povere bestiole, già vittime della crudeltà umana.

Una fotografia scattata poco prima di Natale che ci lascia senza parole e inermi dinanzi a queste ingiustizie.

Il canile, diffondendo la fotografia, ha lanciato un appello chiedendo a tutti di smetterla di allevare cani o di compare cani, invitando a sterilizzarli e sottolineando che “se non iniziamo a fare queste semplici cose, niente cambierà”.

Fonte clicca qui