Home Foto Animali divertenti: cane arrestato per aver inseguito un cervo

Animali divertenti: cane arrestato per aver inseguito un cervo

CONDIVIDI
fotografie animali
Cane arrestato

Inseguiva un cervo, cane viene arrestato, la sua espressione diventa virale

Cosa significa per un cane essere arrestato? Ce lo racconta uno scatto fotografico immortalato in Canada dove un cane di nome Finn è stato arrestato dopo aver inseguito un cervo.

Finn è stato segnalato da un testimone e raccolto da una pattuglia della polizia locale che ha provveduto a recuperarlo e a riconsegnarlo alla proprietaria.

La giovane ragazza di nome Emme Thompson, una studentessa di 21 anni, era a casa quando ha ricevuto una telefonata da parte della polizia.

Secondo quanto ricostruito Finn era andato a fare una passeggiata con il padre e la compagna. Quando lo hanno liberato, Finn si è allontanato ed è scappato via, inseguendo un cervo e attaccandolo. Per il padre della studentessa non c’è stato verso di richiamare il cane, svanito nel nulla in pochi istanti. Un testimone ha segnalato l’animale alle autorità, intervenute sul posto per recuperarlo.

“È un cane molto dolce e adora gli umani e gli altri animali. Per qualche ragione, è infastidito dai cervi”, ha commentato la Thompson.

La fotografia del cane diventata virale

La giovane proprietaria ha pubblicato uno scatto fotografico su twitter, diventato immediatamente virale. Oltre 165mila persone lo hanno visualizzato e migliaia di utenti lo hanno ricondiviso.

Nell’immagine si vede il cane afflitto, con un’espressione di sconforto e disorientato, seduto sul sedile posteriore del mezzo della polizia.

“L’attenzione è stata folle. Non mi sarei mai aspettata che esplodesse in questo modo”, ha dichiarato la ragazza.

“Qualcuno ha chiamato la polizia per segnalare il mio cane perché è scappato e ha attaccato un cervo. So che si tratta di un fatto serio. Tuttavia, averlo visto nella macchina della polizia è stato delirante”, ha scritto la Thompson, pubblicando la fotografia.

La Thompson, assistendo alla scena, non ha potuto trattenere una risata. Finn dietro le sbarre dell’automobile di servizio sembrava così avvilito e colpevole del misfatto da intenerire la padrona.

Un episodio simile si è verificato in Italia dove una pattuglia dei carabinieri ha recuperato un cane scappato di casa e riconsegnandolo ai padroni, ha girato un video “il cane spacciatore di crocchette” diventato virale in poche ore. Scherzando i due militari hanno finto un arresto, accusando il cane di essere uno spacciatore di crocchette. Inutile sottolineare come il fatto abbia conquistato subito i media e i social italiani. Tuttavia, i due carabinieri sono stati richiamati per il loro comportamento con il quale avrebbero violato le regole di contegno e òa riservatezza. Ovviamente sul caso sono intervenute le organizzazioni animaliste, evidenziando che i due militari dovevano essere lodati per aver recuperato l’animale in pericolo.

C.D.