Home Gatti Alimentazione Gatti Cibo per il gatto con problemi al cavo orale: cosa bisogna sapere

Cibo per il gatto con problemi al cavo orale: cosa bisogna sapere

Cibo per il gatto con problemi al cavo orale? Vediamo cosa è possibile somministrare al felino in questa particolare condizione, insieme a dei consigli utili per aiutarlo nell’igiene.

Cibo per il gatto con problemi al cavo orale
(Foto Pixabay)

Quando ci si prende cura di un felino, è bene sapere che non bisogna trascurare nessun aspetto della sua igiene e salute fisica. Il peloso domestico deve poter contare sul nostro aiuto e sulle nostre attenzioni quotidiane, per quanto è possibile proteggerlo. Già da quando è cucciolo, però, possono svilupparsi in lui delle problematiche, come quelle dentali e diventa difficile capire come nutrirlo. Vediamo insieme qual è il cibo per il gatto con problemi al cavo orale.

Cibo per il gatto con problemi al cavo orale: l’utilità delle crocchette

Se il proprio gatto ha problemi dentali è fondamentale prendersene cura ancora di più e scegliere l’alimentazione corretta per lui, in modo da garantirgli un benessere quotidiano. Ecco tutto ciò che occorre sapere sul cibo adatto al micio con problemi al cavo orale.

Il cibo giusto per il gatto
(Foto Pixabay)

Un micio con problemi al cavo orale necessita di maggiori attenzioni ogni giorno, sia per quanto riguarda una sana alimentazione sia per la sua igiene orale.

Non è semplice trovare gli alimenti giusti per il felino con questi problemi ma, con l’aiuto del veterinario di fiducia, si può trovare una soluzione.

Il felino è un animale che non può occuparsi da solo della pulizia dei denti e della bocca, ragion per cui è facile vittima, sin dal terzo anno di età, di problemi molto fastidiosi come infezioni dentali, gengivite nel gatto e alito cattivo del gatto.

La migliore alimentazione per un gatto con problemi al cavo orale dovrebbe comprendere il cibo secco, poiché questo preserva meglio la salute dei suoi denti.

In effetti, somministrando delle crocchette al peloso, esse possono sfregare contro i denti e, quindi, simulare la spazzolatura. Una specie di prodotto per la pulizia dei denti. Ciò non accade se il micio inghiotte del cibo che non necessita la masticazione.

Crocchette speciali per il micio con problemi dentali

Esistono dei croccantini specifici, in commercio, studiati per queste problematiche feline. Si tratta di crocchette che hanno il potere di combattere l’alito cattivo, il tartaro nel gatto, la formazione della placca e altri disturbi.

Questi croccantini sono più morbidi, per facilitare la masticazione che può essere dolorosa; sono più larghi, per fare in modo che il micio li mastichi correttamente senza buttare tutto giù subito.

La dieta felina basata su questo cibo può essere un’ottima alleata nella prevenzione e nel mantenimento di una buona salute della bocca e dei denti del gatto, anche se non è una soluzione definitiva.

Potrebbe interessarti anche: Gatto senza denti: cosa dargli da mangiare e come alimentare un micio sdentato

Il felino e i problemi dentali: consigli utili e naturali per l’igiene orale

Insieme all’alimentazione adatta e specifica, occorre prestare molta attenzione alla pulizia e all’igiene orale del gatto. É possibile contrastare alcuni disturbi, che possono anche aggravarsi nel tempo se non trattati, con metodi semplici da mettere in pratica ogni giorno. Vediamo come comportarsi per la salute di micio.

Alimenti per il micio con problemi al cavo orale
(Foto Unsplash)

Dobbiamo sapere che mantenere le fauci del gatto in salute è fondamentale per impedire lo svilupparsi di malattie che possono rovinare l’equilibrio fisico dell’animale. Quando si formano strati consistenti di placca e tartaro, questi possono intaccare anche la digestione e l’apparato cardio-circolatorio del felino.

Utilizzando il cibo adeguato alla sua condizione e spazzolando i denti del peloso correttamente ogni giorno, si può rimuovere la placca. Ma come fare se il micio si ribella e non vuole farsi lavare?

É possibile spazzolare i suoi denti in maniera delicata, con un cottonfioc o un guanto in microfibra, ricordando di non usare mai un dentifricio per umani, poiché potrebbe ingerirlo per sbaglio o rischierebbe di subire danni.

Ci sono dentifrici creati apposta per lui, così come dei gel acquosi da applicare su ogni singolo dente del peloso, insieme a soluzioni da sciogliere nell’acqua, utili per una pulizia più duratura.

Il benessere del cavo orale del gatto può essere mantenuto con dei piccoli e semplici gesti quotidiani, insieme ai consigli del medico esperto.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ilaria G