Home Gatti Alimentazione Gatti Dieta per il gatto epilettico: cosa è importante sapere per micio

Dieta per il gatto epilettico: cosa è importante sapere per micio

Dieta per il gatto epilettico? Una cura importante per l’animale che soffre di crisi. Vediamo di capire il potere della giusta alimentazione per il felino che ha questa grave malattia.

Dieta per il gatto epilettico
(Foto Pixabay)

Sono ancora troppe le persone che sottovalutano il potere di una buona e corretta alimentazione per il proprio animale domestico. Ogni creatura, soprattutto se colpita da una grave patologia, necessita di una dieta curata e costituita da alimenti scelti per le loro proprietà benefiche. Il cibo, con la medicina, può essere un ottimo alleato nella lotto contro una malattia. Vediamo quanto è importante il ruolo della dieta per il gatto epilettico.

Dieta per il gatto epilettico

L’epilessia è una malattia terribile che, purtroppo, colpisce anche i nostri amici animali ed è molto comune nel gatto. Un felino epilettico va curato sotto ogni aspetto della sua vita e la sua alimentazione copre un ruolo chiave nel percorso della lotta a questa patologia. Leggiamo meglio qui nell’articolo.

La dieta per il felino epilettico
(Foto Pexels)

La vita del gatto epilettico è molto complicata, molto spesso vittima di convulsioni e altri sintomi come difficoltà a camminare, perdita di equilibrio e rigidità muscolare. Le condizioni del felino malato devono essere supportate in ogni modo dal suo padrone e dal medico veterinario che se ne occupa.

Il micio epilettico necessita di una vita tranquilla in un ambiente sereno e privo di rumori e stress continui, poiché le convulsioni si presentano improvvisamente e devono esserci meno pericoli possibili intorno a lui.

Il gatto, poi, ha anche difficoltà a bere e a mangiare, e una volta iniziato il trattamento prescritto dal medico che l’ha esaminato, potrebbe tendere ad ingrassare, poiché un farmaco usato per curare l’epilessia è il fenobarbital, il quale stimola la sete e l’appetito nel peloso. Da quel momento in poi si dovrà prestare molta attenzione alla dieta.

Strutturare un’alimentazione naturale e sana

Deve essere una regolar assicurare al gatto epilettico una dieta sana ed equilibrata, aspetto della sua vita spesso dimenticato o trattato con sufficienza. La sua alimentazione dovrebbe essere povera di carboidrati complessi, come pasta, riso e patate, e concentrarsi invece sull’apporto proteico, riferendosi a carne, frattaglie e uova.

La dieta per il gatto epilettico va bilanciata anche sul giusto apporto di fibre, acidi grassi essenziali omega3, grassi, vitamine A e C. Inoltre, l’integrazione della curcuma può donare grandi benefici al peloso, il quale non riscontrerà alcun effetto collaterale. Queste sostanze naturali e sane possono aiutarlo molto durante la sua cura e lottare con più energia contro le crisi epilettiche.

Potrebbe interessarti anche: Alimenti del gatto con pancreatite: cosa sapere per una dieta sana

Il felino e l’epilessia: consigli utili ed efficaci

Per il felino epilettico è difficile sopportare crisi e convulsioni improvvise. Quando si verificano nell’animale, è bene conoscere ciò che sta avvenendo e gli effetti che possono esserci in lui in quel momento. Ecco qualche consiglio utile su come intervenire per sostenere il proprio gatto quando ha bisogno di aiuto.

Il felino epilettico e l'alimentazione
(Foto Unsplash)

Non si possono prevedere le crisi epilettiche del proprio gatto e non si possono neanche evitare. Per questa ragione è assolutamente importante assicurare al micio l’ambiente domestico sicuro e privo di ogni tipo di pericolo (oggetti spigolosi, ostacoli, oggetti rumorosi o con suoni disturbanti).

Dobbiamo accertarci che il felino non si aggiri in zone pericolose della casa quando si trova da solo, come le scale, magari utilizzando delle reti per evitargli il passaggio quando non lo si può tenere d’occhio. Le convulsioni nel gatto possono presentare altri sintomi gravi come la perdita di coordinazione nel gatto e forti spasmi muscolari.

In caso di crisi epilettica, si consiglia di spegnere ogni apparecchio elettronico (televisione), togliere la musica e spegnere le luci che possono danneggiare ulteriormente l’animale. Inoltre, è bene fornire un cuscino morbido nella postazione preferita del micio, per assicurargli una caduta leggera se dovesse stare male.

Per qualsiasi dubbio sulla cura generale ed alimentare del proprio felino epilettico, si consiglia sempre di consultare il medico di fiducia, il quale potrà seguire la sua situazione e accompagnarlo nel suo lungo percorso.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Ilaria G