Home Gatti Come capire il nostro gatto dalla posizione della coda. Ecco come!

Come capire il nostro gatto dalla posizione della coda. Ecco come!

CONDIVIDI

A differenza del gatto, il cane, è un animale molto socievole, curioso e sopratutto molto affine ai bisogni dell’uomo. Al contrario il gatto è un animale imperscrutabile, molto diffidente e solitario, per questo a volte sembrano essere animali che vengono da un altro pianeta! I nostri gatti comunicano con noi ogni giorno attraverso segnali acustici, vocalizzi e miagolii, ma anche attraverso gli occhi, le orecchie e perfino la coda. Non è facilissimo interpretare i segnali che i gatti ci vogliono dire ma grazie ad una guida completa e specifica possiamo intuirli in pochi passi!

Il veterinario Carlo Siracusa, professore, amante dei gatti, presso l’Università di medicina Veterinaria della Pensilvania, ha identificato sei modi in cui i gatti comunicano con noi. Proprio come i cuccioli, i gatti usano le code per esprimere emozioni. “Ad esempio, un gatto sulla difensiva può avere la coda curva verso il basso, ma così anche il neutro o rilassato. Il resto del corpo, d’altra parte, sembra molto diverso ” afferma il professore.

Vediamo, dunque, i vari significati del movimento della coda dei gatti.

La coda è gonfia, arruffata sembra essere diventata il doppio delle dimensioni. In questo caso il gatto sta assistendo ad un momento di paura, scatenato quasi sempre da un agente esterno o da un altro animale. Ad esempio quando un gatto è per strada e incontra un cane, si potranno sentire i vocalizzi acuti e i soffi verso di esso, osservando attentamente la coda potremo vedere che si è gonfiata insieme alla schiena inarcata, sintomo di aggressività.

La coda tenuta a mezz’asta, che ondeggia da un lato all’altro indica un tiepido interesse del gatto verso qualcosa. di solito quando apriamo del cibo o portiamo a casa delle buste con della spesa, il nostro gatto verrà verso di noi con la coda tenuta su in segno di interesse e curiosità.

La coda che ondeggia facendo ampi semicerchi indica che il gatto è euforico e eccitato. Può in questo caso trattarsi di un emozione fortemente positiva, quale l’emozione nel rivederci, oppure uno sbalzo emotivo di nervosismo. Anche una mamma gatta lo fa con i piccoli, muovendola su e giù per farli giocare e intrattenerli.

La coda verticale o dritta indica un saluto o che il gatto vuole capire che intenzione abbiamo nei suoi confronti, ci invita al gioco muovendola a destra e sinistra e la ricurva quando è in attesa di interagire con noi.

La coda tenuta bassa con la punta contratta indica che il gatto ha puntato un gioco o una preda se si troverà in giardino, vera o finta che sia, e sta per lanciarsi su di essa. Un gatto che vive all’aperto avrà molte più movenze rispetto ad un gatto da appartamento che avrà sicuramente meno stimoli.

La coda nascosta indica che il gatto ha paura e si sente minacciato.Sopratutto quando siamo dal veterinario il nostro gatto si sentirà vulnerabile e indifeso. Per questo nasconderà la coda tra le zampe per nascondere le parti intime che sono le più delicate.

B.M