Home Gatti Gatti neri: torna l’incubo della notte di Halloween

Gatti neri: torna l’incubo della notte di Halloween

CONDIVIDI

gatto nero

Ogni anno con la notte di Halloween torna la preoccupazione per i gatti neri, sfortunatamente legati ad una ricorrenza superstiziosa nell’ambito della quale potrebbero essere impiegati per rituali esoterici pseudo satanici e di magia nera.

Ecco perché come sempre, a ridosso della notte del 31 ottobre, in cui le energie del bene e del male si fronteggiano, le associazioni animaliste lanciano l’allarme gatti neri e sospendono le loro adozioni per un determinato periodo, invitando i cittadini a fare lo stesso, ovvero non darli in adozione subito, di rimandarla a dopo  la ricorrenza di tutti i Santi.

La sezione Enpa di Catania ha anticipato la stagione e ha già annunciato di sospendere le adozioni dei gatti neri, invitando tutte le associazioni a seguire l’esempio.

Purtroppo i gatti soprattutto quelli neri vengono utilizzati per messe nere e la notte di Halloween, come anche durante il Solstizio d’estate del 20 giugno sono le ricorrenze migliori per chi crede in queste superstizioni. In base ai dati di Aidaa, nel 2015, circa 5 mila gatti sono stati uccisi per riti neri, satanici o nei solstizio. I gatti neri sono i più apprezzati in quanto il loro colore richiamerebbe  il maligno. Tuttavia, si tratta di una consuetudine che non ha attinenza con la realtà esoterica, quanto un fenomeno estetico e puramente relativo all’apparenza.

Il regno delle superstizioni con gli animali è piuttosto variegato e nel mirino delle tradizioni arcaiche vi sono civette, gufi, i gatti neri che attraversano la strada, l’ululato o l’uccello di malaugurio. Gli animali hanno sviluppato altri sensi e percepiscono frequenze che l’uomo non può sentire. Tanto che proprio questo aspetto ha portato a diverse interpretazioni sui comportamenti dei nostri amati felini domestici alcune delle quali viene evidenziato il modo in cui ci proteggono ad esempio dalle energie negative arrivando in tal senso ai poteri curativi dei gatti per la salute dell’uomo, come reumatismi o tachicardia.

Più che parlare di superstizioni sarebbe giusto iniziare a dare il giusto ruolo ai fatti, svincolandoli da quel legame arcaico che lo affianca alla magia, soprattutto quella nera e in vista di Halloween meglio pensare a qualche travestimento divertente e lasciare il tema esoterico nel cassetto onde evitare di muovere energie pericolose…