Home Gatti Razze di gatti Gatto Singapura: origini, prezzo, aspetto, cuccioli, carattere, curiosità

Gatto Singapura: origini, prezzo, aspetto, cuccioli, carattere, curiosità

Scheda completa sul gatto Singapura: tutto quello che c’è da sapere su questa razza di origine asiatica, dalle dimensioni davvero minute.

gatto singapura
(Foto Adobe Stock)

Occhi grandi e musetto angelico: queste sono solo alcune delle caratteristiche che rendono il gatto Singapura davvero irresistibile. Scopriamo insieme le tappe che hanno caratterizzato la storia di questo micio, qual è la sua alimentazione ideale, quali sono i tratti della personalità e tanto tanto altro.

Informazioni generali sulla razza

Signori e signore, ecco a voi il gatto Singapura. Iniziamo le presentazioni elencando alcune informazioni essenziali sul suo conto.

singapura
(Foto Adobe Stock)
  • Origine: Singapore
  • Vita media: 15-20 anni
  • Dimensioni: piccole
  • Peso: 1-3 kg
  • Anallergico: no
  • Tendenza a fuggire: no
  • Tendenza ad ingrassare: no
  • Tendenza a miagolare: no
  • Tendenza a soffrire la solitudine: no
  • Clima: tende a soffrire molto le basse temperature
  • Compatibile con bambini: sì
  • Compatibile con altri animali: sì

Quanto costa un gatto Singapura

Ti piacerebbe accogliere nella tua casa e nel tuo cuore un esemplare di questa razza? Il costo del gatto Singapura è di circa 1000 euro.

Per quanto riguarda le spese di mantenimento del micio, invece, si assestano intorno ai 30 euro al mese.

Habitat e stile di vita ideale

Gli esemplari di questa razza soffrono molto il freddo. Per questo, è essenziale che la temperatura del loro habitat sia confortevole.

Perfetti mici da appartamento, è possibile che nelle belle giornate estive non disdegnino piacevoli bagni di… sole!

Vista la loro indole giocosa, è essenziale progettare un perfetto arricchimento ambientale per il quattro zampe, che sia completo di mensole, giochi, percorsi rialzati e di tutti gli accessori che possano soddisfare i bisogni etologici del micio.

L’adozione del gatto Singapura è consigliata a tutti: famiglie con bambini e altri animali, persone anziane, e anche chi trascorre alcune ore fuori casa.

Infatti, si tratta di un pelosetto autonomo, che non soffre la solitudine.

Origini e storia della razza

Da dove viene il gatto Singapura? Scopriamo tutto sulla storia di questo affascinante micio.

singapura
(Foto Adobe Stock)

Come si evince facilmente dal suo nome, questo pelosetto proviene da Singapore.

Nel 1970, alcuni allevatori portarono con loro un esemplare negli Stati Uniti, dando avvio alla selezione della razza.

Il Singapura venne ufficialmente riconosciuto dalla TICA  (The International Cat Association) nel 1987.

Aspetto e caratteristiche fisiche

Il gatto Singapura è davvero meraviglioso, non c’è che dire. Siete sicuri, però, di conoscere tutto quello che c’è da sapere sul suo aspetto? Verifichiamolo insieme!

singapura
(Foto Adobe Stock)

Corpo

Gli esemplari di questa razza sono di piccola taglia, con un peso compreso tra 1 e 3 kg, per una lunghezza massima di 41 centimetri.

Nonostante le sue dimensioni davvero minute, il gatto Singapura è dotato di una muscolatura possente e davvero notevole.

Testa

La testa di questo micio è piccola e allungata. Le orecchie, grandi e ampie alla base, fanno capolino.

Gli occhi del gatto Singapura sono enormi e penetranti. Le iridi possono assumere esclusivamente i toni del nocciola, del cuoio e dell’oro.

Manto

I mici di questa razza sono ricoperti da un mantello corto e raso. La tonalità della pelliccia è avorio caldo, mentre il disegno del pelo è ticking.

Zampe

Le zampe del gatto Singapura sono slanciate, sinuose e ben proporzionate rispetto al resto del corpo.

Carattere del gatto Singapura

Oltre ad un aspetto magnetico e irresistibile, il gatto Singapura ha in serbo un carattere davvero affascinante, in grado di far cadere ogni umano… alle sue zampe!

singapura
(Foto Adobe Stock)

Questo piccolo felino è davvero dolce e affettuoso. Tra i suoi passatempi preferiti, infatti, c’è quello di dedicarsi a lunghe sessioni di coccole, fianco a fianco al suo umano del cuore.

Nonostante l’aspetto fragile e delicato, in realtà il gatto Sigapura è molto attivo e giocherellone.

In ogni caso, non è sprovvisto di un lato equilibrato e mansueto che alterna alla sua incredibile vivacità.

Compatibilità con bambini e altri animali

Grazie alla sua indole socievole e amichevole, il gatto Singapura è un perfetto amico a quattro zampe per i più piccoli, a patto che si dimostrino rispettosi nei suoi confronti.

Via libera anche alla convivenza con altri animali. Questo micio, infatti, va d’accordo sia con i membri della sua stessa specie che con i cani.

Salute e cura del gatto Singapura

La durata media della vita di questi esemplari è compresa tra 15 e 20 anni.

singapura
(Foto Adobe Stock)

La costituzione di questi mici è davvero robusta. Basti pensare, infatti, che non ci sono particolari malattie comuni del gatto Singapura, che si trasmettono geneticamente da una generazione all’altra.

Ciò non toglie, tuttavia, che il felino possa contrarre le patologie che comunemente insorgono in tutti i gatti, tra cui:

  • Allergie;
  • Problemi cutanei;
  • Disturbi del cavo orale;
  • Infezioni;
  • Anemia.

Come prendersi cura al meglio del gatto Singapura? Gli esemplari di questa razza sono ricoperti da un mantello corto e tendono a perdere poco pelo.

Per questo, è sufficiente spazzolarli 1-2 volte a settimana per rimuovere adeguatamente lo strato di pelo morto.

Alimentazione ideale

Cosa dare da mangiare al gatto Singapura per far sì che si mantenga sempre in forma e in salute?

alimentazione del singapura
(Foto Adobe Stock)

Esattamente come ogni altro felino, gli esemplari di questa razza sono carnivori obbligati. Per questo, la loro dieta deve essere principalmente basata sull’apporto di carne e pesce.

In particolare, tra i cibi più consigliati rientrano pollo, manzo, coniglio e – meno frequentemente – spigola, alici e salmone.

Per quanto riguarda le dosi consigliate di pappa, sarebbe opportuno rivolgersi al veterinario. Il professionista individuerà la razione quotidiana più idonea, sulla base di fattori come età, salute e stile di vita del gatto.

Riproduzione e cuccioli

Hai deciso di far accoppiare il tuo gatto Singapura? Ci sono alcune informazioni che dovresti conoscere su riproduzione e cuccioli della razza.

singapura
(Foto Adobe Stock)

Lo standard consente esclusivamente l’accoppiamento tra esemplari della stessa razza.

La durata della gestazione è compresa tra i 63 i 68 giorni, al termine dei quali vengono alla luce 2-4 gattini. I mici raggiungono le dimensioni adulte intorno ai 2 anni di vita.

Nomi per il tuo gatto Singapura

Hai adottato un gatto Singapura e non sai quale nome scegliere per il tuo nuovo amico a quattro zampe? Nessun problema, ti basta seguire alcuni semplici suggerimenti.

singapura
(Foto Adobe Stock)

In primis, fai attenzione alla lunghezza dell’appellativo prescelto. Il miglior consiglio, infatti, è di propendere per parole non eccessivamente lunghe.

Nomi corti e composti dalla ripetizione di suoni simili facilitano la comprensione da parte del pelosetto, e la conseguente memorizzazione.

In cerca di ispirazione? Consulta questo articolo, con più di 6500 nomi di gatto femmina e maschio. Tra gli appellativi più gettonati per gatto Singapura ci sono:

  • Femmine: Eva e Milly;
  • Maschi: Matisse e Thor.

Curiosità sul gatto Singapura

Infine, chiudiamo la nostra scheda completa con una carrellata di imperdibili chicche e curiosità sul gatto Singapura: pronti a scoprirle tutte?

  • Nel 1975, i gatti oggi riconosciuti ufficialmente come Singapura vagavano per le strade di Singapore, esattamente come mici randagi;
  • Negli ultimi anni, questo pelosetto è diventato mascotte ufficiale del suo Paese di provenienza. Da allora, l’esportazione del quattro zampe è sotto stretto controllo;
  • Secondo alcuni, questa razza potrebbe aver avuto origine dall’incrocio tra Abissino e Birmano. Del resto, le analisi genetiche confermano similitudini tra questi esemplari.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Laura Bellucci