Home Gatti Regole di primo soccorso nel gatto: TERZA PARTE

Regole di primo soccorso nel gatto: TERZA PARTE

CONDIVIDI

gattinaCome ben sappiamo, prenderci cura di un animale ferito può risultare più complesso di quanto pensiamo. Trattiamo quindi la  LA TERZA PARTE  del pronto soccorso nel GATTO. Rimedi veloci ed efficaci per scongiurare il peggio.

 

gattiniCurare un ASCESSO: Se un gatto viene morso da un altro gatto e la ferita si infetta, farà fatica a rimarginarsi, si formerà del pus che è causa di infezione e quindi di un ASCESSO. Per prima cosa dobbiamo assicurarci che la ferita non sia da morso, altrimenti potremo incorrere in patologie gravi come la FIV e la FELV.  Se la ferita dovesse essere superficiale ma comunque presentante pus, possiamo come prima cosa: Pulire la parte lesionata dal pelo, quindi andremo a tosare la parte con una tosatrice o con una forbice dalla punta arrotondata (se non doveste avere le forbici, basterà della vaselina sul pelo per tenerlo abbassato e quindi a ferita visibile); procedere con delicatezza, prendere quindi a parte un pentolino con dell’acqua bollita con del sale grosso (lasciata raffreddare) e tamponate con una garza sterile la ferita cosi da far maturare l’ascesso e assorbire, grazie all’aiuto del sale, l’infezione. Pulite l’ascesso con queste tamponature ogni 24 ore, aspettando che “scoppi” la bolla di ascesso e ripulite una volta fuoriuscito il pus. Una volta finita la disinfezione recatevi dal Veterinario per una visita generale, quasi sicuramente vi prescriverà un giusto antibiotico o terapia locale.

 

gatto_europeo3Curare una SCOTTATURA: Se il vostro gatto si è scottato con il fuoco o  ustionato con l’acqua bollente, prtatelo quanto prima dal Veterinario. Per cominciare ad alleviare il dolore però procedete con tempestività tamponando con acqua fredda la zona interessata ma senza usare nessuna crema o burro, applicate sulla scottatura la borsa del ghiaccio e cercate di far star fermo l’animale, applicate inoltre della comune gelatina di petrolio (vaselina) tutta intorno sul pelo cosi da tenere scoperta la ferita e poterla medicare. Se il gatto riporta sangue o ferite di lacerazione, ponete una garza sterile di cotone inumidita di acqua fredda sulla parte bruciata senza usare ovatta. Nel caso in cui il vostro gatto sia stato folgorato da una scarica elettrica, portatelo immediatamente dal veterinario, scongiurerete un infarto quanto prima.

affetto gatto 1Curare uno gatto ASSIDERATO: Quando fa molto freddo, i gatti soffrono di congelamento e di ipotermia. Consultate subito il veterinario se il gatto appare stordito. Il gatto, anche se ha un bel pelo folto, soffre molto il freddo anche se le zampe vi sembreranno calde. Sarà nostra premura preservarlo da agenti atmosferici troppo rigidi. Se un gatto rimane assiderato, bagnate la parte interessata con dell’acqua tiepido-calda (le parti più sensibili sono orecchie, coda e zampe). Tenete il gatto al caldo avvolto in una coperta, al bisogno ponete una borsa dell’acqua calda accanto a lui cosi da diffondere il calore uniformemente.

B.M