Home Gatti Tutti gatti sono pazzi dell’erba gatto Nepeta Cataria

Tutti gatti sono pazzi dell’erba gatto Nepeta Cataria

CONDIVIDI

erba gatto

Tra i vari tipi di erba per i gatti, oltre a quella più comune in commercio, ovvero l’erba mazzolina (Dactylis glomerata), con lunghe foglie filiformi, esiste anche il catnip, ovvero l’erba gatto che contiene un tipo di pianta di nome Nepeta Cataria, detta anche “menta per gatti” che si rivela una vera e propria prelibatezza per i nostri felini domestici.

La cataria è una pianta aromatica e medica nota per le sue qualità anti isteriche e anti spasmodiche; presenta delle foglie a forma di cuore, dal bordo dentato, di un colore grigio-verde, pelose nella pagina inferiore. La Nepeta produce inoltre delle piccole spighe dalle quali spuntano dei fiorellini bianchi simili.

Il Nnepetalattone, la sostanza oleosa volatile che viene rilasciata dalla cataria, provocherebbe una reazione particolare “euforica” sui gatti e alla quale risultano sensibili ben il 75% degli esemplari.

Secondo le osservazioni, quando i gatti inalano gli odori del catnip questo provocherebbe una reazione chimica nel cervello che rilascia ferormoni sessuali.  I mici sono attratti da questa sostanza che tenderanno ad annusare, a leccare o a strusciarsi sopra. L’assunzione dell’erba catnip renderà l’animale più assente e sognante.

Anche se non si tratta di una sostanza pericolosa per i felini domestici, anche se viene suggerito di non esagerare. Infatti, spesso, l’euforia viene accompagnata dall’aggressività. Per cui, gli esperti suggeriscono di utilizzare l’erba gatto catnip come ricompensa o per premiare i gatti.

La Nepeta può anche essere impiegata per diverse utilità: ad esempio, le foglie essiccate e vendute dentro dei sacchettini di tela o peluche aiutano a vivacizzare e rinvigorire i gatti di casa. In altri casi, la Nepeta viene utilizzata per stimolare il gatto ad utilizzare alcuni giochi come il tiragraffim evitando che faccia le sue unghie sul divano o per farlo entrare più facilmente nel trasportino.