Home News Abbandonata nel trasportino in cui aveva vissuto per tutta la vita sugli...

Abbandonata nel trasportino in cui aveva vissuto per tutta la vita sugli scalini di un rifugio emaciata e ricoperta di ferite (Video)

E’ un caso veramente terrificante quello che si è verificato in una mattina quando un trasportino è stato abbandonato da un uomo di buon mattino sulle scale di un rifugio, al suo interno un cane in condizioni pessime.

Abbandonata nel trasportino in cui aveva vissuto per tutta la vita sugli scalini di un rifugio emaciata e ricoperta di ferite (Video)

Uno straziante caso di crudeltà è accaduto nella contea di Nassau dove attualmente gli agenti di polizia stanno indagando sulla persona che è stata ripresa in video mentre senza alcun rimorso abbandonava sulle scalette del rifugio Bobbi & the Strays Rescue Center un povero cane in condizioni disastrose.

Il cane era ridotto in fin di vita emaciato e ricoperto di piaghe il cucciolo di circa 5/6 anni non riusciva a tenere la testa alzata tanto era senza forze.

Abbandonata nel trasportino in cui ha vissuto per tutta ala vita

Abbandonata nel trasportino in cui aveva vissuto per tutta la vita sugli scalini di un rifugio emaciata e ricoperta di ferite (Screen Video)
Abbandonata nel trasportino in cui aveva vissuto per tutta la vita sugli scalini di un rifugio emaciata e ricoperta di ferite (Screen Video)

L’abbandono è avvenuto intorno alle 4,30 del mattino del 7 luglio e grazie alle telecamere di sorveglianza si può notare l’uomo che con un trasportino abbandona il cane sulle scale andando immediatamente via.

Secondo quanto riportato dai volontari dell’associazione le condizioni del cane sono state considerate come una della condizioni più gravi mai riscontrate nel rifugio.
Rich Flynn, di Bobbi & the Strays Rescue Center avrebbe infatti affermato : “Era solo,  la cosa peggiore che abbia mai visto. Era in una forma così orribile. Emaciato, piaghe dappertutto, non riusciva nemmeno a reggere la testa”

Il cane soprannominato Athena dai veterinari per la sua forza, era stata abbandonata in condizioni di salute estremamente precarie, il cane aveva perso gran parte della muscolatura ed era talmente magro da poter contare le sue ossa , senza calcolare le innumerevoli ferite e piaghe che il povero animale presentava su tutto il resto del corpo.

Attualmente il cane chiamato Athena è ricoverata presso il Howard Beach Animal Clinic dove medici specializzati stanno provvedendo alle sue cure, il cane un meticcio di appena 5/6 anni deve aver passato le pene dell’inferno e la veterinaria Ashley Davis ha infatti asserito

“Era seduta nella sua stessa sporcizia, onestamente, per quanto tempo non si sà. Voglio dire, onestamente, l’odore della cassa… Senza dubbio ha trascorso la maggior parte, se non tutto il suo tempo, lì dentro, e solo ossa e pelle dopo aver defecato, urinato era  seduta lì”.

Nel video si può notare fortunatamente una berlina argentata, oltre al criminale che si è macchiato dell’abbandono. Un piccolo grade indizio per le autorità che stanno cercando il colpevole non solo dell’abbandono ma anche il colpevole degli abusi che il povero cane ha subito nel corso di questi 5 anni, secondo la veterinaria infatti il cane che ora è al sicuro avrebbe passato tutta la sua vita all’interno del trasportino sporco con il quale è stata abbandonata

L’SPCA della contea di Nassau ha offerto una ricompensa di  5.000 dollari  per chiunque dia aiuto o informazioni per trovare e condannare la persona responsabile del terribile caso di crudeltà riscontrato nella contea .

Gary Rogers della Nassau Co. SPCA ha infatti affermato :
Chiediamo al pubblico, qualcuno deve sapere chi ha lasciato quell’animale, anche la persona che lo ha lasciato. Se sai chi ha permesso che ciò accadesse, chiamalo e segnalalo”

A distanza di una settimana dal suo ritrovamento Athena sembra essere notevolmente migliorata e finalmente ingrassata e una volta che sarà completamente guarita verrà data in adozione.

Momentaneamente essendo un cane molto dolce  Athena si sta godendo le coccole di tutto lo staff in attesa che una famiglia sia pronta ad accoglierla