Home News Ariccia, trovato un serpente morto durante la giornata ecologica: “Era gigantesco”

Ariccia, trovato un serpente morto durante la giornata ecologica: “Era gigantesco”

CONDIVIDI

Stupore e meraviglia hanno contraddistinto la giornata in cui andava in scena l’evento ‘Puliamo Ariccia’ nel noto comune laziale famoso soprattutto per sua celebre e gustosa porchetta. I partecipanti alla manifestazione ecologica hanno trovato tra i rifiuti un enorme esemplare di serpente morto. Si tratta nello specifico di una cosiddetta ‘biscia dal collare’, che sulle prime era stato scambiato per una vipera dalla stazza considerevole. Il nome scientifico del rettile è Natrix natrix, ed in natura può arrivare a toccare anche un metro e mezzo di lunghezza. Non è un rettile velenoso e predilige le zone in prossimità di fiumi, laghi e specchi d’acqua. La biscia è stata rinvenuta raggomitolata su se stessa all’interno di un secchio, dentro ad un bosco. Tutt’intorno c’erano rifiuti di vario genere, principalmente bottiglie, plastica, fazzoletti e cartaccia. Come se ci fosse stato un banchetto all’aperto, e che chi lo ha tenuto poi non si è premurato minimamente di pulire.

Ma la cosa più grave è la presenza dell’animale morto. Il vicesindaco di Ariccia, Enrico Andiati, ha affermato in merito al fatto verificatosi ieri: “Puliamo Ariccia è un qualcosa che svolgiamo ogni anno per tenere in condizioni di decoro la nostra cittadina. Ogni volta troviamo delle situazioni di degrado e delle minidiscariche sul territorio”. All’interno del secchio contenente la biscia era cosparso anche dell’alcol. Resta da stabilire se l’animale sia stato ucciso ed introdotto nel recipiente oppure se lui stesso vi fosse entrato per poi morire per cause non chiarite. Fatto sta che questo avvenimento è stato decisamente d’impatto.

Serpente morto, un altro episodio era stato anche più scioccante

Così come anche ben più traumatico si era rivelato l’essere l’episodio descritto ad inizio mese durante il quale un altro serpente aveva catturato una preda del tutto particolare. Due coniugi provenienti dalla Gran Bretagna avevano documentato un paio di mesi fa un evento che rasenta l’invredibile. I protagonisti si chiamano Christopher e Nina Reynolds, e stavano tornando a casa dopo aver fatto visita alla madre di lui, quando hanno notato gli strani comportamenti tenuti da un serpente, che si trovava ai margini della strada, e la loro attenzione è stata catturata immediatamente dal rettile. L’animale aveva inghiottito un cane in un solo boccone, per poi rigettarlo subito dopo. Ma per il quattrozampe non c’era più niente da fare.

A.P.