Home News Cagnolina riceve videochiamata dalla sua padrona ricoverata (VIDEO)

Cagnolina riceve videochiamata dalla sua padrona ricoverata (VIDEO)

Moxie è una cagnolina d’assistenza che non ha trattenuto la gioia quando la sua amica umana l’ha videochiamata dall’ospedale

Videochiamata tra Moxie e Katie (Screen video Instagram)
Videochiamata tra Moxie e Katie (Screen video Instagram)

I nostri amici a quattro zampe sono non solo i nostri migliori amici ma anche qualcuno su cui poter contare in caso di bisogno, soprattutto per chi è affetto da patologie o disabilità.

I cani d’assistenza sono quei cuccioli addestrati, dal proprio proprietario o da un professionista, per assistere o aiutare le persone con disabilità. Ci sono vari tipi di cani d’assistenza. Ad esempio i cane guida, offrono sostegno a persone con qualsiasi problemi di vista, come essere ipovedenti o ciechi, e questi animali grazie al loro fondamentale supporto all’essere umano, sono accettati in qualsiasi struttura pubblica.

Altro esempio di cane d’assistenza sono quelli da allerta medica o assistenza a chi soffre di disturbi psichiatrici. O ancora, ci sono cani che aiutano le vittime di crimini, soprattutto durante le indagini e il successivo processo. Questi esseri meravigliosi, possono essere inclusi anche dagli insegnati durante la scuola per aiutare le relazioni tra alunni. Quelli di cui sentiamo più parlare sono i cuccioli che aiutano soprattutto negli ospedali, medici e infermieri, nel recupero del paziente.

Moxie, la cagnolina dolcissima e legatissima alla sua padrona è un cane d’assistenza specializzata per chi soffre con problemi di mobilità, infatti Katie, la sua amica umana soffre della sindrome di Ehlers Danlos, rendendo indispensabile nella sua vita la presenza della cucciolotta.

Potrebbe interessarti anche: Labrador salvato dalla Polizia durante una crisi epilettica (FOTO)

Moxie e la videochiamata ricevuta

Moxie (Screen Instagram)
Moxie (Screen Instagram)

Il legame che unisce Moxie con al sua umana preferita Katie è unico e speciale. L’assistente sociale in campo scolastico che vive a Kansas City, Stati Uniti, Katie Harris, soffrendo di una malattia ereditaria, la sindrome di Ehlers Danlos, ha deciso di prende come aiuto per rendere un po’ meno complicata la sua vita, la piccola Moxie circa cinque anni fa.

La sindrome di Ehlers Danlos, è una malattia che è comprensiva di vari disturbi che attaccano i tessuti connettivi che sostengono ossa, pelle, organi e vasi sanguigni provocando nella donna lussazioni causati da movimenti semplici come chinarsi per raccogliere qualcosa, o a causa della pressione sanguigna soffrire di svenimenti.

L’aiuto e il supporto che le da la cagnolina è di vitale importanza per lei. Infatti Moxie provvede ad aiutarla ad aprire e chiudere porte, riportare oggetti caduti in terra, consegnarle articoli di cui Katie ha bisogno ma trova difficoltà nel raggiungerli, e molto altro. Le due sono diventate inseparabili e la presenza nella vita di Katie, della cagnolina, fondamentale.

Passano l’intera giornata insieme e Moxie accompagna e fornisce supporto alla sua umana preferita anche a lavoro. Nel 2019, Katie si è dovuta sottoporre ad un intervento che le avrebbe permesso di ricevere miglioramenti della sua situazione, diminuendo alcune manifestazioni di determinati sintomi.

La preoccupazione della donna era dover star lontana dalla cucciola per 13 giorni, tempo mai trascorso tra le due. Così, mentre era ancora ricoverata, decise di farle una videochiamata perché la mancanza era davvero troppa. La videochiamata è la cosa più dolce mai vista. La reazione della piccola al suono della voce della sua padrona è commovente. Immediatamente lecca lo schermo, per poi cercare un contatto fisico con la sua zampetta, ma quando capisce di non riuscire a toccare la sua amica appoggia la testolina sul cellulare.

Katie non ha trattenuto le lacrime, diventando ancora più insopportabile l’attesa nel poterla finalmente riabbracciare.
Il giorno dopo fortunatamente era prevista la sua dimissione dall’ospedale e ancora una volta il rapporto tra le due, al loro primo incontro, è unico. Moxie non trattiene la felicità e salta in braccio a Katie riempendola di coccole.

Katie è così riconoscente di poter trascorrere la sua vita con la cagnolina, che ha fatto nascere un progetto per poter permette a chiunque ne abbia bisogno di avere un cane d’assistenza che soddisfi le proprie necessità. Moxie e Katie condividono le loro avventura sulla pagina Instagram, dove con i suoi più di 5mila followers cerca di sensibilizzare e portare avanti il suo progetto.
Qualcosa di meraviglioso che ci fa capire sempre di più di quanto i nostri amici animali siano esseri speciali e insostituibili.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

F.D.M