Home News Cane abbandonato dai suoi padroni all’esterno di una chiesa, lui li aspetta...

Cane abbandonato dai suoi padroni all’esterno di una chiesa, lui li aspetta invano

CONDIVIDI

cane abbandonato

Una triste storia ha riguardato un cane abbandonato, che i suoi vecchi padroni hanno tradito nel peggiore dei modi. L’animale, un Golden Retriever di 10 anni, è stato volutamente lasciato nel cortile antistante una chiesa, ed il povero cucciolone è rimasto lì ad aspettare che tornassero per tutta la notte. A chi lo ha ritrovato sono apparsi evidenti alcuni segni di evidenti incuria e maltrattamenti. Il pelo ad esempio era rovinato, per non contare dell’infestazione in atto di zecche e pulci, i cui morsi lo tormentavano e gli causavano forti irritazioni.

Gli occhi erano pieni di pus ed il cane abbandonato appariva anche denutrito. Addirittura l’animale faceva grande fatica anche a camminare ed a reggersi in piedi. A salvarlo sono stati alcune persone che frequentano la chiesa. Queste hanno allertato immediatamente il ‘Marley’s Mutts Dog Rescue’, un movimento animalista che si occupa di fornire aiuto ed assistenza ai cani randagi o per l’appunto come in questo caso, rimasti all’improvviso senza un padrone ed una casa. La vicenda è avvenuta a Tehachapi, una località della California, ed il cane abbandonato è stato chiamato Chino. Sembrava molto nervoso e parecchio spaventato, e questo lo aveva portato ad abbaiare incessantemente.

Cane abbandonato nel cortile di una chiesa, ha vissuto una vita di stenti

La trascuratezza alla quale era stato costretto a sottostare non aveva scalfito in lui quel bisogno insito di molti cani ad amare gli umani che gli sono vicini, anche se questi non si comportano bene. Dopo una visita dal veterinario, è iniziato il percorso di recupero fisico e psicologico per Chino. I dottori che lo hanno curato, assieme ad alcuni volontari del Marley’s Mutt Dog Rescue, credono che per tutti i suoi 10 anni l’animale non abbia mai interagito con nessuno e che sia rimasto sempre relegato fuori casa.

Questo anche nelle fredde giornate di inverno od in quelle caldissime in estate. Anche la sua dentatura era parecchio rovinato, dopo aver presumibilmente roso la cancellata di casa per ingannare il tempo. Ci sono volute due settimane perché si riprendesse, ed ora i volontari fanno sapere che Chino è finalmente felice, corre e cerca tante coccole. Intanto è stato accolto provvisoriamente da una famiglia disposta a tenerlo con se, ma appena se ne presenteranno le condizioni, il cane verrà preparato per una adozione definitiva.

A.P.