Home News Coppia di cani segregati in balcone: per mesi la libertà era un...

Coppia di cani segregati in balcone: per mesi la libertà era un miraggio

Per diversi mesi la coppia di cani segregati nel balcone della loro abitazione è rimasta inerme sognando la libertà: ora finalmente la svolta decisiva. 

cani coppia segregati balcone
I due cani lasciati in balcone (Facebook – Sostenitori Della Polizia di Stato)

L’aberrante scoperta è avvenuta in un quartiere nord-est della Capitale. Dove, nel balcone di una palazzina, una coppia di cani – rispettivamente un Rottweiler e un Pincher – erano stati lasciati per diversi mesi circondati dai loro escrementi e rifiuti di diverso genere. Pare che soltanto un testimone anonimo – durante la loro forzata permanenza nel terrazzino – si sarebbe accorto della loro presenza fino, almeno, al momento esatto del ritrovamento da parte delle forze dell’ordine.

Coppia di cani segregati in balcone: per mesi la libertà era solo un miraggio

cani coppia segregati balcone
La coppia di pelosetti in salvo (Facebook – Sostenitori Della Polizia di Stato)

La notizia è stata diramata sul profilo Facebook di “Sostenitori della Polizia di Stato” lo scorso giovedì, 29 settembre. Nella condivisione sono state approfondite alcune delle dinamiche principali che hanno caratterizzato la nefasta scoperta e, a seguire, le varie ipotesi sui responsabili e le motivazioni che avrebbero portato a tale comportamento. L’identità dei proprietari dei due esemplari, infatti – risultati assenti nell’abitazione al momento dell’irruzione e non rintracciabili telefonicamente – resta, ancora, avvolta nel mistero.

Potrebbe interessarti anche >>> Tinker: una triste cagnolina dal cuore spezzato – VIDEO

La coppia di pelosetti era segregata in un piccolo balcone nella zona Don Bosco. A intervenire d’urgenza, nell’operazione di recupero, le guardie zoofile di Tivoli Kronos Valle dell’Aniene e Nucleo Tutela Ambiente appartenente al VII gruppo della Polizia Locale di Roma 2.

L’Accademia di Tivoli ha ricevuto la prima segnalazione da un soggetto anonimo. Il testimone in questione avrebbe dichiarato apertamente alle autorità, durante una breve telefonata e poi tramite e-mail, quale fosse nei dettagli lo stato di gravità della situazione in cui vertevano i due quattro zampe.

Per favore ho scritto a tutti ma nessuno interviene“, avrebbe aggiunto la testimonianza anonima spiegando la longeva permanenza degli esemplari – “circondati da escrementi” – sul terrazzino.

Potrebbe interessarti anche >>> Cane troppo obeso: la crudeltà ha portato la coppia in tribunale 

Infine i due cani sono stati tratti in salvo dal loro stallo di incuria e abbandono e portati via dalle autorità. Sia il Pincher che il Rottweiler, sono stati poi sottoposti alle visite di routine dell’équipe veterinaria, e sarebbero adesso in via di ripresa. I due sono infatti destinati a continuare la loro vita insieme, anche dopo l’ostile disavventura. Stavolta però liberi di essere felici e accuditi in un luogo adatto alle loro esigenze. E “non un canile“, tengono a rassicurare – sul finale – le stesse autorità.