Cani speciali e come adottarli: per la loro razza serve il patentino, la decisione è del Governo

Foto dell'autore

By Loriana Lionetti

News

Alcuni tragici eventi tristemente noti sono tornati a far discutere l’opinione pubblica in queste settimane, ma questa volta sembra che anche al governo la questione sia stata presa particolarmente sul serio e nuove norme sembrano destinate ad arrivare per i proprietari di cani.

Cani speciali e come adottarli: per la loro razza serve il patentino la decisione è del Governo
Cani speciali e come adottarli: per la loro razza serve il patentino la decisione è del Governo (Pixabay-Amoreaquattrozampe.it

Stiamo parlando del famoso Patentino per cani che ha trovato applicazione già a Milano e provincia, questo rappresenterebbe una certificazione di idoneità per il proprietario di cani di razze considerate particolarmente a rischio di incorrere in comportamenti violenti. A seguire Milano ora sarà Roma, con la misura che è in fase di elaborazione e sarà probabilmente messa in atto seguendo schemi rigidi.

Patentino per cani a Roma, forse non solo le razze più a rischio inserire nell’elenco!

Cani speciali e come adottarli: per la loro razza serve il patentino la decisione è del Governo
Cani speciali e come adottarli: per la loro razza serve il patentino la decisione è del Governo (Pixabay-Amoreaquattrozampe.it

A Milano l‘entrata in vigore del Patentino per cani non è stata accolta con particolare ilarità ma alla fine sembra che la strada intrapresa possa considerarsi positiva. Per quel che riguarda il capoluogo lombardo tra le razze ritenute particolarmente pericolose e per le quali bisognerà ottenere il patentino troviamo i Rottweiler, Pit Bull, American Bully ma anche Bull Terrier, Lupo Italiano, Lupo Cecoslovacco e molte altre anche meno conosciute con i relativi incroci ottenuti tra queste, a Roma per la strada battuta potrebbe portare ad un’evoluzione differente.

Al momento si aspetta la prossima assemblea capitolina per il via libera definitivo ed i nodi da sciogliere non mancano, così come chiarito dal presidente della commissione Roma ambiente, infatti, bisognerà capire se la misura dovrà riguardare alcune razze specifiche, così come per il comune di Milano, se dovrà riguardare anche tutti i cani usciti da canili comunali, e dunque con situazioni particolari alle spalle, oppure se, addirittura, tutte le razze canine potranno essere custodite solo con il possesso del Patentino.

Una questione non di certo di poco conto anche perché, in caso di si definitivo, il lavoro proseguirà e si dovranno individuare gli enti in grado di poter portare avanti i corsi e soprattutto i costi di tutto l’iter. Una decisione che molti additano come ennesimo tentativo di spremere i contribuenti, in alcuni casi però, vista la mancanza di una coscienza comune abbastanza spessa riguardo i potenziali pericoli derivati dalla cattiva gestione di alcune razze di cani, sembra proprio che dovremo accettarla di buon grado e capire come questa possa veramente spingerci verso un futuro più sicuro per tutti.

Impostazioni privacy