Home News La blogger con la passione per la caccia si uccide: piovono insulti

La blogger con la passione per la caccia si uccide: piovono insulti

CONDIVIDI
Melania Capitán

Si è tolta la vita Melania Capitán, blogger e cacciatrice catalana, che era diventata una vera e propria star del web, grazie alla sua passione. La giovane, appena 27 anni, è stata trovata morta in casa sua. Alle origini del gesto estremo ci sarebbero alcune minacce che avrebbe ricevuto. Melania Capitán ha anche lasciato una lettera d’addio ad amici e parenti.

In base a quanto riportano i media spagnoli, all’interno della missiva sono riportate anche le motivazioni che l’hanno spinta al suicidio. Melania Capitán aveva vissuto gli ultimi tre anni della sua vita a Huesca, comune situato nella comunità autonoma dell’Aragona. Da qui aveva a lungo raccontato, sul suo blog, i metodi di caccia che utilizzati per uccidere. Grazie a quei post, aveva ricevuto ben 32mila mi piace sulla sua pagina Facebook. Ma anche una pioggia di insulti e minacce.

Insulti e minacce che sono proseguiti anche con la sua morte. Scrive un utente: “Hai fatto un favore all’umanità. Addio”. E ancora: “Ringrazio Dio che ti sei uccisa, è stata l’unica cosa buona che hai fatto nella tua vita”. Qualcuno però vuole ricordarla in maniera diversa: “Riposa in pace. Non mi piace la caccia, uccidere animali per hobby mi fa orrore. Ma è inaccettabile che questa ragazza si sia tolta la vita”.

Gli scatti ‘proibiti’ di Vinnie Jones

Nei giorni scorsi era emersa la vicenda dell’ex calciatore Vinnie Jones. L’uomo di pubblicare la foto di cento volpi uccise. Si trattava di un suo trofeo di caccia e le immagini sono finite su Twitter. L’ex giocatore del Wimbledon e del Chelsea è stato sempre un appassionato di caccia e pesca, anche quando era in attività. Ma quelle immagini delle volpi colpite hanno suscitato non poca indignazione.

Da qualche tempo, Vinnie Jones vive vicino a Los Angeles, in un cottage nel Sussex, e non fa a meno delle sue passioni. Ha scelto per questo di condividerle sui social. Cento volpi una affianco all’altra postate su Twitter sono però davvero troppo. L’ex calciatore ha dovuto fare dietrofront ed eliminare la foto incriminata dal popolare social network.

“Una vera notte di caccia eccezionale, #volpi, nessuno sa battere questo?”, il tweet di Vinnie Jones. L’ex calciatore poi si era fatto immortalare in posa accanto a 16 conigli morti, sorridente in tenuta da caccia mentre si inginocchia su un tasso morto oppure mentre abbraccia un fucile.