Fratino: nati i pulcini in spiaggia a Lignano dal progetto nato nel 2022

Foto dell'autore

By Lisa Girello

News

A Lignano sono finalmente nati i pulcini di fratino, la coppia che aveva nidificato l’anno scorso ha fatto ritorno nel 2023.

fratino a Lignano
Fratino (Facebook – Riserva naturale Foce del Tagliamento)

Il fratino, scientificamente chiamato Charadrius alexandrinus, è un piccolo e affascinante uccello costiero che ha catturato l’interesse di chi pratica birdwatching e di appassionati di natura. È principalmente conosciuto per il suo aspetto sottile ed elegante e per il suo affascinante comportamento riproduttivo. si trova nelle aree costiere dell’Eurasia e del Nord Africa.

Nuove nascite a Lignano: arrivano i pulcini di fratino

Il fratino vive e nidifica nelle regioni costiere di Europa, Asia e Australia, dove l’habitat è sabbioso e salino. Questo fa di Lignano il posto perfetto per portare avanti un progetto nato nel 2022.

Uova di fratino
Uova di fratino (Facebook – Riserva naturale Foce del Tagliamento)

Già nel 2022, infatti, una coppia di fratini aveva nidificato nelle spiagge di Lignano e per questo motivo i  volontari dell’Ong Foce del Tagliamento aveva iniziato un progetto che riguardava la popolazione di questa specie. Fortunatamente, il progetto sta avendo successo e non solo la coppia dell’anno scorso è tornata questa primavera, ma ha portato con sé altri fratini per nidificare nella spiaggia dopo il Faro Rosso.  Un bel passo avanti per far sì che la specie si stabilisca e si senta al sicuro in quelle spiagge. Ad aprile erano arrivati e a distanza di circa un mese le uova si sono schiuse dando così il benvenuto a dei bellissimi pulcini.

fratino caratteristiche
Fratino (Facebook – Riserva naturale Foce del Tagliamento)

I volontari dell’Ong Foce del Tagliamento ha annunciato la nascita di questi nuovi pulcini nelle spiagge di Lignano tramite la loro pagine ufficiale di Facebook. Dalle uova deposte, al momento sono nati due pulcini ma si attende preso la schiusura delle altre. I volontari si dicono felici del risultato ottenuto di quest’anno e sperano che il progetto vada sempre in meglio. Al momento stanno monitorando altri tre nidi e hanno predisposto una rete di protezione nell’area dove vivono. Nonostante la rete di protezione, mamma fratino confina per cercare cibo, per evitare di spaventare questi piccoli uccelli, i volontari invitano i residenti che passeggiano o che portano i cani a tenersi a distanza dalla vegetazione presente alla spiaggia dopo il Faro Rosso.

Impostazioni privacy