Home News Patente a punti per i proprietari di cani, sequestro in caso di...

Patente a punti per i proprietari di cani, sequestro in caso di inadempimento. Funzionerà così

CONDIVIDI
legge cani
Cani in Cina

Patente a punti per i proprietari di cani, sequestro in caso di inadempimento. Funzionerà così

La cittadina di Jinan, nella provincia di Shandong, ha introdotto una patente a punti per i proprietari di cani.

Il patentino ha 12 punti e ogni qualvolta il padrone commette uno sbaglio, mostrando poca cura dell’animale, vengono tolti i punti. Nel caso in cui il proprietario dell’animale esaurisce i punti, il cane viene tolto dalla sua custodia.

Che il cane sia sporco, denutrito, lasciato sciolto senza guinzaglio o quando il padrone non raccoglie i bisogni del cane.

Un sistema che in realtà era stata introdotto dal Governo cinese nel 2014 riguardo al cattivo comportamento sociale delle persone. In base a questo sistema a punti, ben 11 milioni di persone in Cina non possono più prendere un aereo, mentre 4 milioni di persone non potranno più usufruire dei treni ad alta velocità.

Secondo quanto viene riferito da qz.com citando Beijing Youth Daily, alcune città come Shanghai hanno anche sviluppato dei crediti con punteggi in caso di buon comportamento delle persone. Procedure applicate anche da piattaforme e-commerce come Alibaba e Tencent valutando il comportamento degli utenti negli acquisti e la loro affidabilità online.

Sulla falsariga di questa norma nazionale, le autorità di Jinan avevano già introdotto la patente a punti per i cani nel 2007 e nel 2017 ha aggiornato i punteggi, introducendo nuove voci.

  • Obbligo di portare il patentino quando il padrone esce in luoghi pubblici con il cane
  • Il cane deve essere tenuto al guinzaglio da un individuo che ha raggiunto i 18 anni.
  • Il guinzaglio non deve superare 1,5 metri di lunghezza.
  • Obbligo pulire i bisogni dei cani
  • Divieto portare i cani negli edifici pubblici, sui trasporti pubblici, nelle scuole, negli ospedali, negli asili nido, nei parchi, nelle piazze pubbliche, in palestra, nei ristoranti, negli alberghi, nei mercati o nei centri commerciali
  •  E’ permesso ai cani di giocare o nuotare nelle fontane o di circolare nelle altre aree pubbliche.

Il numero dei punti tolti varia in base alla violazione e se il padrone è un recidivo.

Se il proprietario di un cane ha perso 3 punti perché portava il cane senza guinzaglio, saranno detratti 6 punti nel caso di una seconda violazione e sarà applicata una multa che spazia dai 200 ai 500 yuan (dai 30 ai 70 euro).

Le autorità potranno confiscare l’animale nel caso in cui il proprietario esaurisca tutti i 12 punti.

Tuttavia, la norma prevede anche la possibilità ai padroni dei cani sequestrati di richiedere nuovamente l’affido dell’animale superando un esame a risposte multiple (come per la patente) riguardo al regolamento per i cani.

Secondo quanto riportano i media locali, è stato inserito anche un sistema per aumentare il punteggio perso. Ad esempio, prestandosi come volontario per fare informazione al riguardo del patentino a punti per i cani.

La polizia locale ha creato un sistema, una app nella quale sono inseriti i dati dei cani e dei padroni. Ad oggi, ben 1.430 proprietari di cani sono stati penalizzati, tra i quali 122 avevano perso tutti i punti all’inizio di agosto.

Una norma discutibile anche se secondo quanto riferito avrebbe portato a buoni risultati.

Infatti, nel 2017 sarebbe diminuito del 43% il numero di denunce riguardo a cani lasciati liberi senza guinzaglio. Mentre sono diminuite del 65% anche le aggressioni dei cani.

C.D.

Amoreaquattrozampe è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI