Home News Puma domestico detenuto illegalmente: consegnato alle autorità (Video)

Puma domestico detenuto illegalmente: consegnato alle autorità (Video)

Un puma di circa 37 chili è stato portato via da un appartamento a New York il cucciolo di 11 mesi era infatti tenuto illegalmente da una famiglia che però si è resa conto di non poter tenere il grosso felino come animale domestico è ha deciso di contattare le autorità.

il puma sequestrato a New York (Foto Facebook)
il puma sequestrato a New York (Foto Facebook)

Il grosso cucciolo di puma di nome Sasha ha convissuto per circa 11 mesi con i proprietari di un appartamento sito a New York.

La coppia seppur affranta nel doversi separarsi dalla loro cucciola si è resa conto che il grosso felino avrebbe sofferto moltissimo a passare le sue giornate come animale domestico, è ha finalmente deciso di fare la cosa giusta, consegnando il puma nelle mani della Humane Society degli Stati Uniti.

La grossa cocciola in ottime condizioni di salute non ha subito alcun maltrattamento ed è stata immediatamente trasportata allo zoo del Bronx per ricevere alcuni accertamenti veterinari.

Il puma consegnato dai proprietari avrà una nuova casa

il puma (Foto Facebook)
il puma (Foto Facebook)

Il puma ovviamente sarà trasferito in un luogo più consono alla sua natura ovvero Turpentine Creek Wildlife Refuge in Arkansas, una associazione senza scopo di lucro che si occupa di curare e accudire  grossi felini abbandonati e maltrattati, dove  questi grandi animali possono passare il resto della loro vita.

Puma (Screen Video)
Puma (Screen Video)

Kelly Donithan, direttrice della risposta ai disastri animali per la Humane Society degli Stati Uniti ha affermato : “Non ho mai visto un puma in natura, ma li ho visti al guinzaglio, sbattuti in gabbie e piangere per le loro madri quando gli allevatori li strappano via”.

“Ho anche visto il dolore dei proprietari, come in questo caso,  che dopo aver acquistato   un animale selvatico, si ritrovano a dover fare i conti con  un falso sogno di poter tenere un animale del genere  come un buon ‘animale domestico”.

“Le lacrime e i cinguettii nervosi del proprietario del puma mentre l’abbiamo portata via dolorosamente da casa fanno credere che anche lui faccia parte delle molte vittime di questo orrendo commercio e del mito che gli animali selvatici appartengano a tutto tranne che al selvaggio”

Il commissario del Dipartimento per la conservazione ambientale Basil Seggos ha affermato che mentre i puma “possono sembrare carini e coccolosi da giovani, questi animali possono diventare imprevedibili e pericolosi”.

A differenza di quello che si potrebbe pensare il commercio illegale di queste creature non contribuisce alla conservazione delle specie in via di estinzione ma anzi contribuisce maggiormente alla loro sparizione in natura, Jim Breheny direttore dello zoo ha infatti affermato :

Questi animali spesso finiscono in situazioni molto brutte, tenuti da privati ​​che non hanno le risorse, le strutture, le conoscenze o le competenze per provvedere ai bisogni più elementari degli animali”.

“Oltre a queste preoccupazioni per il benessere degli animali, l’allevamento di grandi felini da parte di privati ​​rappresenta un vero rischio per la sicurezza del proprietario, della famiglia del proprietario e della comunità in generale”.

Questo infatti non è il primo caso in cui gli agenti delle varie associazioni si trovano a dover sequestrare animali esotici.

Il commissario di polizia Dermot Shea ha affermato che il caso del puma “è attualmente oggetto di indagine e al momento non sono disponibili ulteriori informazioni” ma in un caso analogo il proprietario del felino era stato multato e condannato a scontare una pena di 5 mesi di reclusione.

Per restare sempre aggiornato su news, storie, consigli e tanto altro sul mondo degli animali continua a seguirci sui nostri profili Facebook e Instagram. Se invece vuoi dare un’occhiata ai nostri video, puoi visitare il nostro canale YouTube.

Loriana Lionetti