Home News Rapallo, gatto abbandonato e lasciato a morire. Il sindaco: “Non doveva succedere”

Rapallo, gatto abbandonato e lasciato a morire. Il sindaco: “Non doveva succedere”

CONDIVIDI
FOTO – Facebook, Compassion Without Borders

La scorsa sera un gatto è stato trovato abbandonato in via Milano a Rapallo, in provincia di Genova. L’animale versava in condizioni disperate e purtroppo, a quanto risulta, nulla è stato fare anche solo per provare a salvarlo. E così il sindaco della cittadina ligure, Carlo Bagnasco, ha sporto denuncia contro ignoti. Si vuole adesso assicurare il responsabile alla giustizia, punire colui che ha lasciato l’animaletto solo, verso il proprio destino, dopo averlo lasciato all’interno di un trasportino. I carabinieri della stazione locale sono all’opera e proveranno a dare una identità a questo individuo, per il quale si prefigurano i reati di abbandono e maltrattamento di animali.

Da quanto emerso, il gatto era in età ormai avanzata. A notarlo sono stati dei passanti che si trovavano nei pressi del torrenti Boate. A parlare della vicenda è lo stesso primo cittadino Bagnasco, che riferisce di come sia stata una sua amica, molto sensibile alle tematiche relative al bene degli animali, ad aver ricevuto un avviso riguardo alla presenza improvvisa del micio.

Gatto ferito, alla fine è stato soppresso: “Spero sia avvenuto non per motivi economici”

“Lei si chiama Paolo e non si tira mai indietro quando c’è da soccorrere cani, gatti o chi altri”. Il sindaco aggiunge: “L’episodio ha suscitato sdegno nell’intera cittadinanza, come è giusto che sia. Ci siamo attivati per portare il povero gatto in una struttura della Asl. Questo ha visto anche la partecipazione di diversi cittadini. Purtroppo però l’unica cosa che ci hanno detto lì è stata che la soluzione migliore risiedeva nel sopprimere il felino. Spero che tutto ciò non sia avvenuto al solo scopo di evitare spese destinate alla cura di un animale malato”.

“In questo caso, così come quando una persona non può affrontare un esborso perché indigente, voglio far presene che ci sono sbocchi migliori e più umani. Invece di abbandonare gli animali contattate il Comune ed affronteremo insieme il problema”. Sempre presso Rapallo nelle scorse ore si è provveduto a salvare un altro animale. Si è trattato nello specifico di un tasso, le cui cure sono state prese in carico da un facoltoso buon samaritano. E questo è proprio il tipo di soluzione alla quale il sindaco Carlo Bagnasco fa riferimento.

A.P.