Home News Ravenna, ubriachi gettano cane dalla finestra

Ravenna, ubriachi gettano cane dalla finestra

CONDIVIDI
Foto – ravennanotizie

A Faenza, in pieno centro storico, è avvenuto un controverso episodio la sera della vigilia di Natale. Una coppia ha infatti gettato via dalla finestra della propria abitazione una povera Cagnetta. Gigia, questo il suo nome, ha dovuto affrontare un volo di 6 metri ed un atterraggio tutt’altro che morbido, ma per fortuna sta bene e se l’è cavata soltanto con una ferita alla zampa.

Adesso è stata accolta in una struttura predisposta alla cura dei cani, in attesa della decisione del pm sulla sua sorte. Molto probabilmente lo Yorkshire verrà tolto ai suoi incauti padroni. Gigia era stata scoperta da alcuni passanti, i quali l’avevano raccolta per portarla nel più vicino luogo adibito a fornirle le cure del caso. Per strada però i suoi benefattori hanno incontrato una pattuglia di Carabinieri della stazione di Granarolo Faentino e l’hanno consegnata a loro.

Le sue condizioni non erano gravi ma la sfortunata cagnetta versava in una situazione di evidente spavento. I militari hanno rapidamente ricostruito la dinamica dei fatti, arrivando ad individuare i due aguzzini e provvedendo subito a denunciarli per maltrattamento di animali. Ad essere stati raggiunti dal provvedimento sono stati la proprietaria ed un suo conoscente, che avrebbero agito in questo modo in preda ai fumi dell’alcol.

Foto – ravannanotizie

In stato di alterazione mentale per qualche bicchiere di troppo, Gigia è stata lanciata fuori dal primo piano, ed il fatto di essere stata ritrovata tra i cocci di un vaso ha fatto intuire immediatamente che fosse precipitata da un palazzo. I Carabinieri hanno chiesto informazioni bussando alle porte degli appartamenti dai quali secondo loro l’animale sarebbe potuto cadere, arrivando presto ad individuare quello giusto: ad aprire è stato un 39enne polacco, ospite della padrona di casa, una connazionale 37enne che stava dormendo.

L’uomo è apparso alticcio, così come la sua compagna, che una volta sottoposta ad interrogatorio ha ammesso di essere la proprietaria dell’animale confessando però di ignorare dove si trovasse.

I Carabinieri hanno effettuato i necessari rilevamenti fotografici e tecnici confermando la ricostruzione effettuata, anche in base ad altri indizi riscontrati nella casa. Purtroppo i maltrattamenti di cani ed animali in generale avvengono troppo spesso...