Home News Salvataggio estremo di una pecora smarrita

Salvataggio estremo di una pecora smarrita

CONDIVIDI

pecora

L’amore per gli animali non solo non conosce sacrifici ma neanche i pericoli e per salvare una piccola creatura indifesa si possono creare delle straordinarie catene di solidarietà, come documentato da numerosi casi.

Ecco allora che dalla Snowdonia, una regione del Galles, si registra un salvataggio eccezionale di una pecora che precipitata lungo una parete rocciosa, finendo su un terrazzino. L’animale piuttosto impaurito e infreddolito, considerando le temperature gelide invernali, era stato avvistato e tenuto sotto controllo per alcuni giorni, mentre i soccorritori stavano studiando un possibile intervento per salvarlo.

Le difficoltà delle operazioni dovevano prendere in conto anche il tipo di parete visto che vi erano alcune zone che potevano creare dei crolli. Nonostante ciò, una squadra di volontari della Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals (RSPCA ), specializzati in roccia, si è adoperata per portare in salvo quella piccola creatura.

L’intervento è stato documentato da un video, condiviso lo scorso 19 gennaio su youtube. Si può notare che i volontari si sono calati mentre sulla zona cadeva una fitta e gelida pioggerellina riuscendo a raggiungere l’animale. Quello che è stato più rischioso è stato avvicinarsi all’animale senza spaventarlo e metterlo in pericolo, provocando una caduta. La pecora, scappando da un primo scalatore, si è poi diretta verso il secondo che ha avuto la prontezza di acchiapparla. Pochi istanti dai quali dipendeva la vita dell’animale. Dopo l’imbracatura, la pecorella è stata portata in piano sana e salva.