Home News Scopre che il suo cane aveva una sessantina di pallini di piombo...

Scopre che il suo cane aveva una sessantina di pallini di piombo nel corpo

CONDIVIDI

Era pieno di pallini di piombo: dietro le orecchie, sotto la palpebra, uno nell’orecchio, uno nel ginocchio, erano ovunque su tutto il corpo. Una tazzina piena di pallini che il veterinario ha poi consegnato alla proprietaria di un giovane bull mastiff di appena un anno, di nome Jackson molto buono di carattere che condivide le giornate con un bambino. Il caso è stato registrato a Seymour, nell’Indiana, Stati Uniti. La proprietaria del cane, Hayden Howard, profondamente scioccata ha raccontato che il suo cane stava bene lo scorso sabato 18 aprile. Ma nella notte ha iniziato a lamentarsi e toccandolo si è accorta che presentava diverse ferite. La donna ha dovuto aspettare il lunedì seguente per portarlo dal veterinario dove ha fatto l’amara scoperta.

Qualcuno si era divertito a sparare pallini di piombo con un fucile ad aria compressa prendendo di mira il povero Jackson. In totale, il veterinario ha estratto una ventina di piombini, alcuni non sono stati estratti e vi erano altre ferite che lasciavano presupporre che i pallini sono rimbalzati, ferendo il cane e cadendo a terra.

In totale è stato calcolato che sul corpo di Jackson sono stati sparati una sessantina di pallini. Il povero animale fortunatamente si sta lentamente riprendendo mentre la polizia ha avviato un’indagine sul caso, cercando di ricostruire da dove il colpevole del reato abbia potuto sparare al cane che, al momento dei fatti ,era nel giardino di casa recintato.
Sul posto, gli agenti hanno individuato dei fori e dei pallini nella corteccia di un albero. La direzione ipotizzata riconduceva al vicino di casa, un pregiudicato. Gli agenti hanno effettuato una perquisizione a casa dell”uomo dove sono state trovate ingenti quantità droga e alcuni indizi riconducibili al caso di Jackson. Ma l’uomo è stato al momento arrestato per traffico di droga ma non ci sarebbe nessuna denuncia per il reato di crudeltà verso gli animali. Il vicino si sarebbe avvalso della facoltà di non rispondere alle domande riguardanti il cane.

La proprietaria del bull mastiff si è detta sconvolta in quanto i suoi vicini fino a quel giorno si erano sempre comportati bene con Jackson: “La loro figlia lo portava al guinzaglio per fare delle passeggiate. Non so proprio cosa pensare”, ha dichiarato Howard. Intanto, per poter individuare l’autore del gesto è stata messa una taglia di 500 dollari a chi fornirà informazioni utili.