Home News Sismologi cinesi introducono animali per prevedere terremoti

Sismologi cinesi introducono animali per prevedere terremoti

CONDIVIDI

cavalli

E’ risaputo che i nostro amici 4zampe hanno una sensibilità più sviluppata tanto da prevenire alcuni fenomeni meteorologici ma anche geologici come i terremoti.

Ecco perché, recentemente una squadra di sismologi di Nankin, capitale della provincia di Jiangsu in Cina hanno avviato un esperimento, installando ben sette osservatori distribuiti negli zoo e riserve naturali per individuare nel comportamento delle specie segnali di un terremoto imminente.

I sismologi sono convinti del fatto che gli animali possono essere altrettanto efficaci degli strumenti di alta tecnologia.

Tra i centri di osservazione sono state disposte delle telecamere nel parco ecologico di Yuhuatai che accoglie ben due mila polli, duecento maiali e molti esemplari di pesci in un laghetto.

Il personale addetto dovrà stillare due volte al giorno una relazione sul comportamento degli animali.

“Prima di un terremoto molti animali appaiano stressati”, ha spiegato Zhao Bing, responsabile del servizio di monitoraggio del Dipartimento di sismologia di Nanjing.

In molti casi ha aggiunto un ricercatore, “gli uccelli sono nervosi e se le loro code iniziano a muoversi come quelle dei cani, bisogna stare allerti”.

Nel 2011, fu osservata una colonia di rane in un laghetto a l’Aquila, poco giorni prima del devastante terremoto di magnitudo 6.3 che ha distrutto la città ed era stato dimostrato che gli animali erano stati capaci di individuare i cambiamenti chimici delle acque sotterranee prima del terremoto. Un altro studio condotto sempre nel 2011 aveva dimostrato come gli animali tre setimane prima avevano avvertito il terremoto di magnitudo 7 che ha colpito il Perù.