Home Video Era terrorizzata e non si lasciava avvicinare da nessuno: aveva solo bisogno...

Era terrorizzata e non si lasciava avvicinare da nessuno: aveva solo bisogno di un po’ di calore

CONDIVIDI

Aveva lo sguardo terrorizzato. Da giorni, una piccola Chihuahua errava per le strade e aveva trovato rifugio sotto al portico di una casa abbandonata. Alcuni residenti si sono ancora di quella tenera creatura, preoccupati per il suo destino. Infatti, quel cane era troppo piccolo per sopravvivere da solo e per affrontare le insidie e i pericoli della strada. Ecco perché sono stati chiamati ad intervenire i volontari della nota associazione Hope for paws che opera in California.

Sul posto, i membri dello staff di Hope for paws hanno cercato di mettere in sicurezza il cane, prevenendo il pericolo di una fuga, disponendo delle piccole barriere lungo la strada e che garantissero ai volontari di operare e di approcciare il cane con tutta tranquillità.
L’esemplare era evidentemente terrorizzata e non si lasciava avvicinare dalle persone.
Era così affamata che accettava unicamente qualche bocconcino di cibo ma non appena il volontario cercava di accarezzarla per stabilire un contatto e tranquillizzarla, la dolce Chihuahua si difendeva, aggredìendo il volontario, mordendolo alla mano.
Un comportamento piuttosto comune per i cani che sono stati abbandonati e hanno subito dei maltrattamenti. Cuccioli che hanno perso fiducia nelle persone, delusi e sofferenti.

Eppure, come emerge da queste immagini, a volte basta veramente poco per riconquistare quell’animo tradito. Per poter recuperare la piccola Chihuahua chiamata Chichi, i volontari hanno dovuto fare ricorso al laccio. Dopo pochi secondi, questa dolce cagnolina ha superato se stessa e lentamente, prendendo fiducia nei volontari è uscita dalla sua tana, senza fare troppa resistenza. Ad ogni passo, i volontari cercavano di rassicurare Chichi fino a quando non sono riusciti ad avvicinarla del tutto e a rassicurarla con il calore del loro corpo. A quel punto, il cane si è abbandonato alle cure di quegli estranei e si è lasciato prendere tra le braccia per essere portato in automobile.

Quando iniziano a fidarsi di noi

Nonostante tremasse e avesse lo sguardo pieno di terrore, Chichi si è fidata ed è stata trasferita presso un centro veterinario dove è stata visitata e lavata. Dopo qualche giorno, questa adorabile esemplare è riuscita a mostrare il suo carattere allegro e pieno di gratitudine. Una cagnolina simpatica, piena di gioia e affettuosa pronta a donare tutto il suo amore a chi vorrà prendersi cura di lui e adottarla.

Una piccola storia a lieto fine, una goccia in mezzo all’oceano. Eppure, l’opera quotidiana dei volontari, contribuisce a salvare piccole vite. Di sicuro, Chichi sarebbe morta se non fosse stato per i residenti del quartiere che non sono rimasti indifferenti al suo destino.

C.D.