Home Video Frusta con una catena un cavallo legato: torero messicano nella bufera mediatica

Frusta con una catena un cavallo legato: torero messicano nella bufera mediatica

CONDIVIDI
@screen shot video faceboko

E’ stato costretto a pubblicare le sue scuse in rete dopo lo scandalo esploso sui social che vede il noto rejoneador Emiliano Gamero, ovvero il cavaliere che nella corrida messicana, affronta il toro a cavallo.

Nel filmato, girato nella scuderia di Gamero, a Durango, si vede chiaramente il torero maltrattare e colpire ripetutamente un esemplare, legato ad un camion, con il rischio che l’animale si ferisse in quanto si dimenava per difendersi dai colpi.

Il video, condiviso sulla pagina facebook Criadores de Caballos De Raza Azteca en Europa (Accrae), ha scatenato un’ondata di indignazione da parte degli utenti e delle associazioni animaliste, come quella francese 30 Millions d’amis.

Dalle immagini, si vede chiaramente che Gamero frusta un cavallo con la catena, perché non stava fermo, prendendolo anche a calci sotto la pancia, un modo piuttosto diffuso tra i “cavallari” e non “cavalieri”.

Il filmato è stato rimosso da youtube per “non aver rispettato le regole” in materia di “contenuti visivi offensivo o violento”. Fortunatamente vi è ancora quello condiviso sui social che può testimoniare di quanto accaduto e lo stesso Gamero è stato costretto a presentare le proprie scuse con un video nel quale ammette di essersi comportato come uno stupido e che il suo gesto è stato “riprovevole”, scusandosi nei confronti del suo cavallo e per ogni esemplare della sua scuderia.

Emiliano Gamero, classe 1983, ha esordito nell’arena La Concordia di Orizaba, Veracruz, nel 2002 e da allora ha riscosso diversi successi nel settore.

Unanime la condanna della rete che hanno definito il gesto “ignobile” e quella delle associazioni che hanno sottolineato come nel mondo della corrida anche i cavalli soffrono.

VIDEO MALTRATTAMENTO

LE SCUSE UFFICIALE DEL TORERO