Home Video Il super Tango: il bassotto che salva i migranti

Il super Tango: il bassotto che salva i migranti

CONDIVIDI

Che i cani piccoli non hanno complessi è ormai un luogo comune e molto spesso i proprietari devono fare molta attenzione perché tendono spesso a combinarne di tutti i colori e a mettere alla prova i cani più grandi.
Ecco perché il simpatico Tango un adorabile bassotto si sente al suo agio nelle missioni più difficili. Tango è infatti un cane della Guardia Civil che opera alla frontiera di Melilla, la città autonoma spagnola situata sulla costa orientale del Marocco e che in otto anni della sua carriera ha già salvato 1500 migranti. Questo esemplare, appartenente ad una razza che era impiegata nella caccia alla tana, è tornato in parte a fare quello per cui era stato destinato, provvedendo a recarsi nei luoghi più angusti per individuare possibili pericoli o persone nascoste.

Proprio in questi giorni, Tango ha effettuato l’ennesimo salvataggio di un migrante che si era nascosto in una sorta di deposito. L’uomo era ferito dopo uno scontro con altri migranti e non riusciva più a respirare nel luogo angusto in cui si era nascosto.

Grazie alla prontezza del piccolo Tango che si è insinuato nella fitta rete dei tubi, la Guardia Civil ha individuato il punto in cui vi era il migrante e con il supporto dei vigili del fuoco sono riusciti a salvare l’uomo, estraendolo all’esterno con l’ausilio di una corda.

Tango è un cane che appartiene al servizio esperto cane della Guardia Civil e questa settimana in scena l’ultimo salvataggio di un uomo che aveva nascosto all’interno di un tubo e stava avendo seri problemi di respirazione.