Home Video Lo hanno abbandonato in un parco: lui aspetta i padroni, piangendo bordo...

Lo hanno abbandonato in un parco: lui aspetta i padroni, piangendo bordo strada

CONDIVIDI

Siamo in Argentina, ma in realtà potremmo essere in qualsiasi altro del pianete, perché si tratta di una storia che si ripete, una vicenda comune, uuo dei tanti abbandoni di un cane. La sua reazione ha colpito alcuni passanti che si sono accorti della sua presenza. Il povero animale, un giovane meticcio di circa un anno e mezzo è stato lasciato nei pressi di un parco pubblico a Tucuman.

La giovane che lo ha soccorso ha filmato il modo in cui ha ritrovato quel povero cane che, quando si è accorto di essere stato lasciato solo, ha iniziato a guaire. Seduto sul bordo del marciapiede, l’esemplare è affranto e sembra aspettare il padrone, lasciandosi andare ad un piccolo lamento e degli ululati.

Secondo alcune indiscrezioni, dei testimoni hanno riferito che il cane stava giocando nel parco con due giovane persone, una donna e un ragazzo di 25 anni circa, ma qualche secondo dopo, hanno visto una macchina prendere il via. Il cane ha guardato l’automobile allontanarsi e da quel momento si sarebbe seduto sul bordo del marciapiede e avrebbe iniziato ad ululare.

Il cane è stato chiamato Negro e la volontaria che lo ha recuperato ha pubblicato un post di denuncia in rete con il video di Negro mentre ulula: “Questo cane si è fatto notare per il modo in cui è stato educato da una famiglia che gli ha voltato le spalle”, ha scritto la giovane ragazza, chiedendo a chiunque informazioni per individuare i responsabili dell’abbandono.

Il caso è stato denunciato alle forze dell’ordine e un agente della polizia, in servizio vicino al parco, ha provveduto a recuperare l’esemplare con la giovane volontaria e a dargli da mangiare. Negro è stato poi portato presso una clinica veterinaria dove sono state fortunatamente accertate le sue buone condizioni di salute. Dopo aver passato qualche giorno in uno stallo, i media locali riferiscono che Negro sarebbe stato adottato.

Resta lo sdegno e l’ondata d’indignazione provocata dal video in cui si può vedere il piccolo Negro, piangere, rimasto da solo per strada, disorientato e lasciato in balia di diversi pericoli.  C’è chi sostiene che i cani non hanno coscienza ovvero che non hanno le facoltà cognitive per capire quello che sta accadendo loro e sono solo “esseri senzienti” ovvero che provano sofferenza e dolore. Questo video pare confermare esattamente il contrario ovvero che questo dolce meticcio è consapevole di quanto sta accadendo e si rende conto di essere stato tradito dalle persone che amava.

Il video straziante del cane ritrovato per strada

L’appello per Negro

La nuova famiglia di Negro