Home Video Non vuole lasciare il compagno investito per strada

Non vuole lasciare il compagno investito per strada

CONDIVIDI

Ancora una volta un cane mostra tutta la sua dolcezza al mondo intero e il significato di fedeltà. Siamo in Cina nella provincia dello Zehjiang dove, nel quartiere di Nianli a Quzhou un cane è stato investito in mezzo alla carreggiata di una strada molto trafficata. La scena straziante è stata ripresa da un cellulare e nel filmato si vede un altro cane che incita il compagno investito e trova difficoltà ad allontanarsi dal suo corpo ormai privo di vita.

Per oltre mezzora, l’esemplare bianco ha cercato di rianimare l’altro cane, di razza husky, cercando di muoverlo in tutti i modi. Quando si è reso conto che non c’era più nulla da fare, il cane si è accucciato al fianco del compagno. Quando la padrona si è accorta di quanto accaduto si è precipitata a recuperare il suo cane investito, provvedendo a portarlo sul marciapiede, lontano dal traffico. La donna è stata poi ripresa al cellulare mentre probabilmente sta cercando di contattare un numero di emergenza. Tra le varie spiegazioni che sono state avanzate negli anni, per alcuni esperti questo comportamento sarebbe unicamente istintivo e riconducibile a qualche rituale funebre legato all’odore che il corpo emana. Purtroppo, le immagini e i diversi casi riscontrati come quelli di esemplari che restano per giorni e addirittura per mesi vicino al corpo del compagno investito, concorrono a smentire qualsiasi ipotesi e questo comportamento, resta per gli etologi in parte un mistero.

In realtà, è difficile che la scienza possa dimostrare dei comportamenti che esulano dai fatti e che spostano la comprensione e il significato di un comportamento in una sfera che non è solo materiale. Ammettere i sentimenti, le emozioni e atteggiamenti nei cani e negli animali stessi che dimostrano affetti e consapevolezza della morte sarebbe un elemento che sul piano della scienza avrebbe delle ripercussioni sul sistema stesso sul quale si è basato lo sfruttamento degli animali. Eppure, quest’ultimo caso verificatosi in Cina dimostra ancora una volta il forte legame di amicizia che si viene a creare.